​Il caldo rovente di Lucifero ha le ore contate, fine settimana più ‘fresco’ grazie al vento di Maestrale

Secondo i meteorologi il 12 agosto l'asticella della colonnina di mercurio tornerà a segnare valori più sopportabili, anche leggermente inferiori alla media del periodo. Sarà, quindi, un fine settimana decisamente più fresco.



Ha le ore contate il caldo rovente causato da Lucifero, l’anticiclone di origine nord africana che ha fatto salire in maniera vertiginosa l’asticella della colonnina di mercurio che, in questi giorni, ha sfondato ripetutamente il tetto dei 40 gradi. Bisogna ‘soltanto’ avere un po’ di pazienza e poi arriverà una perturbazione che, si spera, porterà un refolo di fresco. 
  
Secondo gli esperti, infatti, da venerdì/sabato si potrà tornare a respirare anche al centrosud, grazie al passaggio di un’aria fredda che, sospinta da moderati venti nord-occidentali, attenuerà la calura insopportabile che dura ormai da troppo tempo e che non ‘cede’ neppure di notte, disturbando il sonno di chi non ama dormire con i condizionatori accesi.
  
Insomma, saluteremo i valori “record” di questo agosto, ma stando alle “tendenze” purtroppo non sarà un addio. La corrente del deserto del Sahara potrebbe tornare la prossima settimana, agguerrita (anche se con meno tempra) alla faccia di chi sognava o desiderava chiudere l’estate dopo questa insopportabile ondata.
  
Nel frattempo, grazie al vento di Maestrale che soffierà imperterrito nel weekend le temperature si aggireranno intorno ai 28/30 gradi, sotto la media del periodo. Saranno comunque valori sopportabili, anche grazie ai tassi d'umidità più bassi.
  
Ah, chi è preoccupato che il meteo rovini il tanto agognato Ferragosto può stare tranquillo. Dominerà il sole, l’asticella della colonnina di mercurio salirà lievemente di qualche grado, farà caldo, ma senza troppi eccessi. 

Ultima modifica: 15 settembre 2017 11:12

In questo articolo