​Pasquetta ‘quasi’ salva, ma il peggio deve ancora venire: in settimana torna il grande freddo

Secondo i meteorologi, la primavera che in questi giorni ha dato il meglio di sé regalando giornate piacevoli, farà due passi indietro: atteso un brusco crollo delle temperature e freddo accentuato dal vento di Grecale e Tramontana



È stata solo una bellissima illusione: l’asticella della colonnina di mercurio che, in questi giorni, ha segnato valori superiori alla media del periodo aveva fatto pensare in un anticipo d’estate. E le spiagge prese d’assalto avevano confermato il trend: in Salento era scoccato il tempo dell’abbronzatura e dei primi tuffi. A rovinare i piani (o quasi) è stata un’improvvisa ma prevista dagli esperti, ondata di maltempo che ha colpito in particolare il capoluogo barocco e le città più a nord del tacco d’Italia, già dalla giornata di ieri. E la situazione sarà anche peggiore nel corso settimana.
 
Se per il rotto della cuffia il meteo ha risparmiato la Pasquetta, così non sarà tra martedì 18 Aprile e sabato 22, quando le temperature subiranno un vero e proprio tracollo. Un abbassamento anche di 8/10° C, che potrebbe avere ripercussioni non indifferenti per le colture e gli alberi da frutto. Peggio, la sensazione di freddo sarà resa ancor più acuta dal vento di Grecale e Tramontana.
  
Tutta colpa di un'irruzione di aria fredda dalle caratteristiche invernali che porterà con sé neve a quote medio-basse e soprattutto grandinate e temporali che colpiranno in particolare le regioni orientali e del sud.  Sul resto del Paese, le correnti da Nord saranno meno incisive, con tempo in prevalenza stabile e soleggiato, ma più freddo ovunque con rischio diffuso di gelate notturne. 
  
Un deciso cambio di marcia della primavera che ha regalato, grazie all’onnipresente anticiclone, un lungo periodo mite, un caldo quasi anomalo per marzo/aprile e assenza quasi totale di piogge. La situazione dovrebbe tornare alla “normalità” proprio durante il fine settimana, una manna dal cielo per chi a Pasqua è rimasto a casa, ma ha organizzato una gita fuori porta e un viaggio nel lungo weekend del 25 aprile. 

Ultima modifica: 2 agosto 2017 11:23

In questo articolo