Capodanno dei Popoli 2018, il primo dell’anno assieme a Radiodervish, Mirko Signorile e artisti vari

Presentato oggi, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, il “Capodanno dei Popoli 2018”, con Radioservish e Mirko Signorile, che si terrà presso il mercatino delle etnie l'1 Gennaio 2018.


capodanno-dei-popoli

Presentato oggi, nella sala conferenze stampa di Palazzo Adorno a Lecce, il “Capodanno dei Popoli 2018”, con Radioservish e Mirko Signorile.

Capodanno dei Popoli 2018

L’appuntamento è per lunedì 1 gennaio 2018 all’interno dell’area del “Mercatino delle Arti e delle Etnie” a Lecce, in Viale Aldo Moro. Alle ore 18.30 al via il festival enogastronomico e le esibizioni etniche e il concerto dalle ore 21.

L’evento, promosso dal Consorzio Il Mercatino etnico, con il patrocinio della Provincia di Lecce e del Comune di Lecce, per il secondo anno sarà ospitato nella struttura dove convivono le etnie presenti sul territorio, grazie ad arte, cultura, sapori, profumi, luci. L’ingresso è libero.

Ad illustrare tutti i dettagli della ricca serata e del concerto, sono intervenuti la vice presidente della Provincia di Lecce Paola Mita, il direttore artistico Andrea Rizzo, l’amministratrice del Consorzio Il Mercatino etnico Veronica Merico e i rappresentanti delle comunità partecipanti.

Le nazionalità e l’area del Mercatino

Le nazionalità che parteciperanno al “Capodanno dei Popoli” 2018 sono 21: Filippine, Egitto, Ecuador, Brasile, Costa D’Avorio, Marocco, Senegal, Cina, Giappone, India, Sri-Lanka, Kenya, Etiopia, Tunisia, Cuba, Pakistan Colombia, Albania, Romania, Nigeria, Italia.

Per l’occasione, all’interno dell’area del Mercatino, saranno allestite una serie di pagodine, dove ogni comunità preparerà i propri piatti tipici, dal riso gerbi della Tunisia al chapati indiano, dal cous cous marocchino ai panini arabi, fino all’ingerà etiope. Tutti indosseranno gli abiti caratteristici delle feste del loro Paese, un modo per far conoscere usi e costumi di ciascuna cultura.

Gli artisti

Protagonisti del concerto, curato dal direttore artistico Andrea Rizzo (ARTEN), saranno i Radiodervish, storico gruppo della word music italiana, accompagnati dal pianoforte di Mirko Signorile.

Ad arricchire ulteriormente la serata con altre sonorità, ci penseranno, tra gli altri, gli Alegria Gitana di Tonio Corba da Avignone, il maestro Junior Santana dal Brasile, Maria Momoitia, ed i corpi di ballo brasiliano, di samba, di danza del ventre con la Scuola della maestra Aisha.

Ultima modifica: 29 dicembre 2017 16:53

In this article