Disagi nella raccolta differenziata, Mignone spiega i motivi e Salvemini chiede scusa

I problemi dovuti al "malfunzionamento" della raccolta differenziata dei rifiuti e le lamentele dei cittadini sono giunte all'assessore all'Ambiente, Carlo Mignone che ha spiegato i motivi dei disagi.



Le lamentele per i disagi dovuti a qualche problema nella raccolta differenziata dei rifiuti hanno raggiunto l’assessore all’Ambiente, Carlo Mignone che provato a spiegare i motivi della “situazione di sofferenza”, avvertita soprattutto in alcune zone della città. I problemi, secondo l’esponente del governo cittadino, sono dovuti in parte alla chiusura temporanea della discarica di Cavallino, che dovrebbe riaprire la prossima settimana e in parte (per quanto riguarda la frazione organica) per la parziale indisponibilità del centro di Francavilla Fontana.

L’emergenza legata agli impianti, precisa l’assessore, non giustifica la situazione descritta e documentata da alcuni cittadini, secondo cui non sarebbero stati effettuati i ritiri dei rifiuti in alcune zone della città. “Per queste segnalazioni, l’ufficio preposto sta già effettuando tutti i controlli del caso e siamo certi di risolvere nel più breve tempo possibile questi disservizi”.

A stretto giro arriva anche la dichiarazione del primo cittadino Carlo Salvemini che ha chiesto scusa ai cittadini per i disagi: “Stiamo naturalmente lavorando per rimediare ai disservizi e tornare presto alla normalità: ce la faremo lavorando di squadra. Quello della chiusura del ciclo di smaltimento è un problema che ci tiene impegnati sempre. E del resto il tema della pulizia della città è per noi una sfida, come conferma Quartieri Puliti” si legge nel post su Facebook.

“L’assessore Carlo Mignone ha spiegato che paghiamo lo scotto della chiusura della discarica di Cavallino e di una minore capacità di conferimento dell’organico nello stabilimento di Francavilla Fontana. Sono ragioni tecniche che interessano poco i cittadini – attenti al risultato finale – ma che spiegano la presenza di sacchi e cartoni non ritirati dalle strade: immagini che viviamo tutti insieme con sofferenza” ha precisato il Sindaco.

Ultima modifica: 3 gennaio 2018 20:36

In questo articolo