Universitarie 2018, gli ultimi appelli al voto. Focus: “difficile il salto nel mondo del lavoro, ottimizziamo i Career Day”

Pochissimi giorni al voto degli studenti dell'Unisalento. LecceNews24 oggi incontra Angelo Briganti, studente di Giurisprudenza candidato al CUG con la lista 'Focus Studenti': "voglio lavorare in difesa di tutti coloro che affrontano nella loro quotidianità problematiche di disabilità e disagio".



Manca sempre meno alle nuove elezioni studentesche in programma nell’Università del Salento i prossimi 22 e 23 maggio. Un appuntamento attesissimo tra i corridoi dell’ateneo leccese che in queste ultime ore di campagna elettorale sono in fermento tra incontri, banchetti informativi, volantini e manifesti qua e là.

Si voterà, come noto, per il rinnovo di tutti gli organi collegiali in cui è presente la rappresentanza studentesca: dai singoli consigli di facoltà e dipartimento, fino agli organi centrali di governo e indirizzo, passando per il CdA Adisu e il comitato sportivo universitario (CUS).

La lente di ingrandimento è però focalizzata su Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione, CUG e Consiglio degli Studenti, dove la ‘battaglia’ tra associazioni è serratissima. Dieci in tutto le liste presenti in tutta l’Unisalento (dottorandi inclusi), ma quattro sono le maggiori che concorrono per gli organi collegiali.

Tra queste, in prima fila, c’è senz’altro l’associazione Focus Studenti: nata sulle ceneri di Obiettivo Studenti, è mutato il nome, ma non lo spirito e la presenza in tutte le facoltà. Focus, infatti, punta a confermarsi e a crescere ancora. Punta a un grande risultato anche alla luce della costellazione di liste che gravitano attorno, capaci di creare l’unica coalizione di questa tornata elettorale: oltre al Focus, infatti, nei singoli dipartimenti gli studenti al voto troveranno anche le liste “Vox Populi”, “Obiettivo” e “Insieme per Giurisprudenza”.

Le liste Focus, Vox Populi, Obiettivo e Insieme per Giurisprudenza

Così, LecceNews24.it prosegue i suoi incontri con i candidati e oggi dialoga con Angelo Ilario Briganti, studente di Giurisprudenza, candidato proprio per la lista Focus Studenti al Comitato Unico di Garanzia.

Angelo Bringanti, qual è l’idea di Università di Focus Studenti?

“L’Università è il luogo in cui culture differenti si incontrano ed interagiscono. La nostra idea, il nostro punto centrale, è combattere ogni forma di discriminazione, e perseguire in modo concreto il rispetto tra gli studenti e garantire pari opportunità ad ogni livello”.

Cosa mette al centro il vostro programma?

Maggiore ottimizzazione, dei calendari didattici, e degli esami. Ma anche ampliamento degli orari di apertura delle biblioteche dipartimentali e delle aule affinché possa essere garantito uno spazio per studiare anche nei weekend, e negli orari serali. Ma grande attenzione la riponiamo anche al futuro, guardando cioè al momento in cui, terminati gli studi, ci attende il salto nel mondo del lavoro, un momento che rappresenta uno dei momenti cruciali della vita di ciascuno di noi. Molto spesso, le maggiori criticità nella ricerca del lavoro sono rappresentate dall’inadeguatezza dei canali di contatto tra domanda e offerta del lavoro. A tale criticità, dunque, proponiamo un incremento dei Career Day e, a completamento, l’introduzione di uno spazio virtuale assistito in cui sia possibile, individuare le offerte di lavoro più conformi al proprio profilo e ‘candidarsi’ alle posizioni aperte. Inoltre, -al centro del nostro programma- vi è la tutela e salvaguardia dello studente, e dei suoi interessi per meglio vivere l’ambiente universitario, la sua didattica e la socialità.

A quale organo ti sei candidato? Di cosa si occupa?

Sono candidato ad uno degli organi collegiali di Unisalento nella fattispecie al CUG, il Comitato Unico di Garanzia. Si tratta dell’assise che si preoccupa di promuovere le pari opportunità, contrastando qualsiasi forma discriminatoria e di pregiudizio. Propone concretamente, ad avviare e concretizzare Programmi di azioni Positive. Inoltre, collabora attivamente, con altri organismi di carattere Nazionale e Regionale sui temi centrali quali, la parità ed antidiscriminazione nel suo senso più ampio.

Perché hai scelto di candidarti?

La mia è una candidatura che trascende da ogni ‘ambizione personale’. Poco meno di due anni fa, infatti, sono rientrato attivamente a frequentare la Facoltà di Giurisprudenza – dopo aver combattuto contro non pochi problemi che mi hanno coinvolto fisicamente. In quel momento ho avuto modo di incontrare validissimi colleghi e brillanti studenti impegnati con l’Associaizone che conoscendomi, col tempo a loro dire, hanno apprezzato la mia forza e reattività nell’ affrontare la vita di ogni giorno, al netto delle mie difficoltà. Da subito ha accettato di collaborare con loro, e spendendomi per il bene della classe studentesca tutta. Oggi con la stessa grinta e il medesimo entusiasmo di allora affronto questa avvincente sfida: di essere candidato oltre che sulla mia Facolta’ per il Consiglio Didattico e il Dipartimento di Scienze Giuridiche, anche per un posto al delicatissimo Comitato Unico di Garanzia.

L’Università del Salento è una delle realtà civiche più importanti del territorio. Cosa serve per farla crescere?

Se da un lato, come giustamente si afferma, l’Unisalento è una delle realtà civiche di maggiore rilievo del territorio, dall’altro bisogna riconoscere che necessita di interventi migliorativi. Serve poi rilanciare e ampliare l’offerta formativa, evitando che tanti nostri colleghi continuino a scegliere le ateni del centro e nord Italia, ritenendo il nostro di livello inferiore. Bisogna sostanzialmente avviare una politica programmatica per una Università giovane, dinamica e che abbia costantemente voglia di crescere e affermarsi a livello nazionale ed europeo.

Un appello finale

Il mio appello finale è rivolto alle mie colleghe e colleghi di tutto l’ateneo affinché si rechino martedì e mercoledì prossimi convintamente ad esercitare il proprio diritto di voto per  scegliere i  propri rappresentanti collegiali e di Facoltà. Inoltre invito a sostenere i candidati di Focus studenti-Obiettivo e Vox Populi.  Sono certo che ciascuno di noi che in questa campagna elettorale si sta spendendo in prima linea, una volta eletti, sapremo farci valere nelle sedi opportune per risolvere i problemi degli studenti e proporre iniziative volte a migliorare la nostra università. In ultimo, invito tutti gli studenti a sostenere la mia candidatura al CUG presente in tutte le facoltà: prometto impegno e dedizione nel prossimo biennio, per lavorare direttamente in difesa di tutti coloro i quali vivono e affrontano nella loro quotidianità problematiche di disabilità e disagio, eliminando barriere e diseguaglianze.

Ultima modifica: 19 maggio 2018 12:43

In questo articolo