‘Energie a Sud’ scende in campo per lo sviluppo. A Sannicola si incontrano cultura e creatività

Mercoledì 6 settembre, a Sannicola, 'Energie a Sud - storie di lavoro e innovazione', un importante incontro sullo sviluppo del territorio organizzato da 'Energie a Sud'. Interverranno Tony Ingrosso, Francesco Lenoci, Gaetano Castellini Curiel, Luca Pignatelli e Peppe Zullo.



Dove andrà il Sud? In un confronto costruttivo su questo tema, si incontreranno a Sannicola – Chiesanuova, mercoledì 6 settembre, alle 19.30  in piazzetta Immacolata, professionisti che da anni si occupano di impresa e cambiamento sociale, con uno sguardo sempre rivolto al Sud.
 
Bersaglio, in questi ultimi anni, di sconsiderate logiche di un marketing pressapochista, il nostro Sud chiede oggi a gran voce, impegno e  responsabilità. Le strade possono essere molteplici, la direzione una sola. A questa terra e ai suoi figli, l’obbligo di percorrerle fino in fondo per dar corso ad uno sviluppo territoriale sostenibile, tutto ancora da inventare.
 
Plasmato sul desiderio di veder vincere l’autenticità del nostro territorio sul pericolo incombente di una macdonaldizzazione sempre più dietro l’angolo, prende forma il progetto “Energie a Sud” del giovane imprenditore sannicolese, Tony Ingrosso. Un sogno, quello di Tony, legato ad una terra, il Salento, che non ha espresso ancora al meglio le proprie potenzialità.
 
In un momento di grande individualismo, creare e rafforzare la rete di relazioni sul territorio è un primo imprescindibile passo verso la costruzione di proposte concrete per il futuro. Tante sono le energie che sono nate e cresciute tra queste strade meridiane, e che hanno varcato la porta del mondo per imparare, conoscere, scoprire e migliorarsi. Con un bagaglio ricco di esperienze fatte e vite incontrate, tornano a ripercorrere vicoli conosciuti, familiari, mai lontani. Intrecciano la propria storia con quella di chi qui è rimasto a presidiare e costruire pezzi di presente.
 
“Energie a Sud” nasce proprio dal bisogno di intrecciare queste storie, creando un confronto sinergico sui temi legati al territorio e al mondo, all’innovazione e ai più antichi saperi, all’impresa e alla creatività.
 

Sarà dedicato a “storie di lavoro e innovazione” questo primo e importante appuntamento a Sannicola, al quale prenderanno parte uomini dallo spessore umano e culturale notevolissimo.
 
Mercoledì 6 settembre, dunque, cornice l’elegante piazzetta Immacolata, “Energie a Sud – storie di lavoro e innovazione”, un evento patrocinato dalla Provincia di Lecce e dal Comune di Sannicola.
 
Dopo i saluti del sindaco Cosimo Piccione, introdotti da Tony Ingrosso, interverranno Gaetano Castellini Curiel, esperto in relazioni internazionali economiche per conto di aziende e governi, Francesco Lenoci, docente presso l'innovativo Corso di Laurea Blended "Direzione e Consulenza Aziendale – DECA all’ Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Peppe Zullo, cuoco contadino e ambasciatore delle eccellenze enogastronomiche pugliesi e Luca Pignatelli, pittore di origini salentine, tra gli artisti italiani più noti e apprezzati nel mondo.
 
Arte, quindi, ma anche produzioni locali, turismo, tradizioni culinarie, finanza, innovazione, internazionalizzazione e futuro: da qui si muoveranno le Energie a Sud.
 
Ai salentini, il personaggio che si piange addosso, non può e non deve appartenere. È il tempo di agire, qui in questa terra e adesso. Perché è qui, in questo Salento, che va sfidata la rigenerazione umana e sociale che non appare solo auspicabile ma inesorabilmente necessaria alla crescita sostenibile di tutto il territorio.

Ultima modifica: 15 settembre 2017 17:41

In questo articolo