“Novilunio” di Hasa-Mazzotta in tour. A Lecce, l’unica tappa pugliese

Domani, giovedì 7 dicembre, al Teatro Koreja a Lecce, il duo Hasa-Mazzotta presenta live l'ultimo album “Novilunio”. Il concerto è organizzato nell'ambito della rassegna musicale curata da Eraldo Martucci e Maria Agostinacchio all'interno del cartellone di Strade Maestre


duo-hasa-mazzotta

Arriva a Lecce il tour del duo Hasa-Mazzotta per presentare live “Novilunio”. Domani, giovedì 7 dicembre, al Teatro Koreja, il concerto organizzato nell’ambito della rassegna musicale curata da Eraldo Martucci e Maria Agostinacchio all’interno del cartellone di Strade Maestre.

Il sound mediterraneo fa tappa a Lecce

Un’occasione veramente straordinaria per il capoluogo salentino, scelto come unica data della tourneé che ha già visto il duo Hasa-Mazzotta esibirsi, in Italia e in Europa, dopo l’uscita del loro ultimo album “Novilunio”, pubblicato per Ponderosa Music & Art Records.

Il sodalizio Hasa-Mazzotta nasce nel 2010 sulle tracce delle tradizioni musicali delle loro terre d’origine, l’Albania e il Salento, e cresce in questi anni nello studio di nuovi linguaggi musicali strutturati da una intensa emotività e connotati da forte personalità.

Un lavoro di ricerca che si racconta con le potenti note del violoncello di Redi Hasa, musicista albanese che Ludovico Einaudi vuole sempre con sé, e con le intense interpretazioni della cantante Maria Mazzotta, già voce del Canzoniere Grecanico Salentino.

Un sound straordinario, paradigma di una cultura mediterranea che trae forza dalle realtà e dalle sensibilità dei popoli.

Domani sera, dunque, a Lecce, per uno spettacolo imperdibile, arriva l’unica tappa pugliese di questo duo straordinario. Sul palco, ad accompagnare Redi e Maria, saliranno ospiti prestigiosi, tra cui Vincenzo Grasso al clarinetto, Gaetano Carrozzo al trombone, Andrea Perrone  alla tromba, Ovidio Venturoso alla grancassa, Dino Donateo al basso tuba, Giorgio Distante alla tromba, Riccardo e Federico Laganà con le loro “percussioni casalinghe” oltre ad altri importanti ospiti a sorpresa.

“Novilunio”

È “Novilunio” il titolo di questo secondo lavoro uscito ad ottobre e che fa seguito al primo album “Ura” disco d’esordio del duo Hasa-Mazzotta.

Intrecci appassionati legano repertori di uno struggente Sud Italia ai Balcani e ai Carpazi attraversando un Mare Adriatico fatto di sonorità narranti.

Racconti di popoli, che, nelle interpretazioni di Hasa-Mazzotta, come trame e orditi, tessono la storia di un’Europa fatta, anche e soprattutto, dai migranti di ogni terra e di ogni tempo.

Per la realizzazione di “Novilunio”, importanti collaborazioni con grandi musicisti, come Bijan Chemirani dall’Iran e Mehdi Nassouli dal Marocco, hanno consentito al duo apulo-albanese di aprirsi verso nuove sonorità.

Un disco prodotto da Alberto Fabris e registrato a Londra da Tim Oliver negli studi della Real World. Per dirla con le parole di Redi Hasa e di Maria Mazzotta questo ultimo lavoro è “il risultato di un sodalizio, di un’unione simbolica tra l’archetipo della notte e quello della luce”.

“Novilunio” il secondo lavoro di Hasa-Mazzotta, con otto pezzi inediti e due brani, uno della tradizione italiana e uno di quella albanese, live domani sera al Teatro Koreja.

Estro, ricerca, ispirazione e improvvisazione distribuiti con equilibrio e magia in un concerto impregnato di grande personalità.

 

 

Ultima modifica: 6 dicembre 2017 14:34

In questo articolo