Una banca amica del territorio e degli studenti. Bcc Leverano chiude il Progetto Studio

È andata in scena, a Leverano, la manifestazione conclusiva di Progetto Studio, una occasione per la BCC di Leverano per consolidare il rapporto con il territorio e la comunità che gli è valsa a pieno titolo l'appellativo di vera ed autentica banca amica del territorio.



Non a caso ha scelto come claim «Banca amica del territorio». Per la BCC di Leverano che, da sempre, ha legato la sua storia al territorio, l’evento conclusivo del «Progetto Studio» andato in scena nella Sala Assembleare di Largo Fontana, è solo un’occasione in più per rendere questo legame ancor più stretto e indissolubile. Non potevano mancare i 14 Istituti scolastici che hanno aderito all’edizione 2016.
  
Una scaletta ricca: sono state consegnate sette borse di studio a giovanissimi maturati nell’anno scolastico 2015-2016 con punteggio compreso da 90 a 100 centesimi, e ben dieci premi per lo studio a neo dottori che hanno conseguito il traguardo della laurea con il massimo dei voti. E ancora gli attestati di ringraziamento ed encomio ai Dirigenti Scolastici che hanno partecipato al concorso in attesa di consegnare ufficialmente ad ogni istituto un personal computer a “sostegno della buona scuola”.
  
«La nostra Bcc è sempre stata d’ausilio in vari modi ai giovani, alla cultura, alle scuole e alla comunità in generale oltre che al mondo dell’economia. Riteniamo – ha dichiarato il Presidente, Lorenzo Zecca –  di svolgere un ruolo prezioso per lo sviluppo della comunità locale anche attraverso l’attenzione che poniamo verso il variegato mondo della scuola di ogni ordine e grado e delle associazioni non profit».
  
Per l’evento di quest’anno, la Bcc di Leverano ha voluto come “ospiti d’onore” la “Cultura e la Solidarietà” consegnando a cinque meritorie Associazioni di Volontariato – AIL, ANT, AIRC, LILT e Fondazione di Comunità del Salento – altrettanti contributi derivanti dalle Obbligazioni della Vita Etico-Solidali emessi dalla Bcc Leverano.
​ 
«L’obiettivo primario della BCC di Leverano – continua il presidente Zecca – è quello di favorire la partecipazione alla vita economica e sociale, di porre ciascun socio nelle condizioni di essere, almeno in parte, autore del proprio sviluppo come persona».
  
Tornando alla manifestazione, la commissione esaminatrice composta da giornalisti, esperti della comunicazione e del mondo della scuola, hanno osservato con professionalità i lavori proposti da ben 14 istituti scolastici di Leverano, Copertino, Nardò, Veglie, Galatina e Salice Salentino, incontrando non poche difficoltà nel valutare quelli presentati, in cui emergeva creatività, bravura, impegno ed accuratezza nelle ricerche.
  
​«Intendiamo essere ciò che i vari slogan pubblicitari definiscono in modo conciso e chiaro – ha concluso Zecca – una  banca differente, ma non indifferente; la banca dei valori, che produce valore ed, ancora oppure semplicemente “Banca amica del territorio”».

Ultima modifica: 23 agosto 2017 11:51

In questo articolo