S.O.S. per Santa Croce, l'appello del sindaco per salvare il monumento

Sei in » »

Il sindaco Paolo Perrone ha convocato per il 29 giugno una Conferenza dei Servizi per fare il punto della situazione dopo i piccoli crolli avvenuti alla Basilica leccese.


Santa Croce a Lecce, Paolo Perrone convoca la conferenza dei servizi

Lecce. L'area adiacente ai muri perimetrali della Basilica più amata da turisti e leccesi, insieme a parte dei muri esterni di palazzo dei Celestini è stata transennata da tempo. Poi è comparsa una vera e propria impalcatura. Qual è il problema? Alcuni pezzi di pietra son caduti giù. Urge una soluzione per uno dei monumenti più visitati della città. Il primo allarme è partito dall'Ufficio Tecnico di Palazzo Carafa che ha scritto alla Curia e alla Soprintendenza chiedendo un intervento repentino per prevenire eventuali pericolosi crolli. E' arrivata subito in soccorso la Diocesi di Lecce che ha offerto di accollarsi le spese  di una prima imbracatura da porre all'ingresso della basilica. "Era nostro dovere procedere con questo intervento - ha fatto sapere l'architetto della Curia leccese, Giuseppe Fiorillo - visto lo stato di pericolo creatosi e l'apprensione scaturita dopo i piccoli crolli delle scorse settimane". Fiorillo ha poi precisato, però, che la competenza sulla basilica non è della Curia, perché essa è un bene demaniale.

Intanto, si attende il responso della Soprintendenza, dopo i sopralluoghi degli ultimi giorni. Palazzo Carafa, nel frattempo, non sta certo a guardare e, per voce dell'assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Messuti, ha avanzato la proposta di "mettere insieme attorno a un tavolo il Comune, la Curia, la Soprintendenza e la Provincia, affinché si metta in cantiere un progetto che riesca a trovare i finanziamenti".

Per dirla tutta, esiste già una Legge del Barocco promossa nel 2001 da Adriana Poli Bortone e riguardante le norme per il restauro, la tutela e la conservazione del patrimonio urbanistico, architettonico e artistico Barocco della città di Lecce.
Oggi, poi, è arrivata la comunicazione che una Conferenza dei Servizi sulla Chiesa di S. Croce è stata convocata dal sindaco di Lecce, Paolo Perrone per mercoledì 29 giugno, alle  ore 11, a Palazzo Carafa. Oltre al primo cittadino leccese, attorno allo stesso tavolo si ritroveranno rappresentanti della Regione puglia, della Provincia di Lecce, della Sovrintendenza ai Beni Artistici e Architettonici della Regione Puglia e della Diocesi di Lecce. Sarà l'occasione per fare il punto della situazione e adottare i relativi provvedimenti in ordine al recupero di uno dei gioielli del Barocco leccese. "E' necessario - ha spiegato il sindaco Perrone - trovare al più presto i giusti rimedi per salvaguardare una delle testimonianze storiche più belle di Lecce e tra le più belle del nostro Paese. Auspico un'azione sinergica e di coordinamento tra tutti i soggetti interessati per individuare il percorso migliore e più celere al fine di restituire alla città questo splendido monumento in tutta la sua straordinaria bellezza".

Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |