​Tracce di droga nel sangue, indagato per omicidio stradale l'uomo che ha investito il migrante in bici

Sei in » »

Il sostituto procuratore Giovanni Gagliotta ha aperto un fascicolo di indagine per fare chiarezza sull'incidente in cui ha perso la vita uno straniero. Il guidatore della macchina stato indagato per omicidio stradale aggravato dall'uso di sostanze stupefacenti.


Positivo agli esami tossicologici
Positivo agli esami tossicologici

Lecce. Qualcuno sui social network sostiene che quanto accaduto sulla strada che dal capoluogo salentino conduce ad Arnesano sia solo una tragedia annunciata, fatto è che in un terribile incidente stradale consumato sul tratto a pochi passi dalla clinica di Lecce ha perso la vita D.K. un giovane originario del Bangladesh, ospite di una delle strutture di accoglienza della zona.
  
Mancava qualche minuto alle 20.30, quando lo straniero è stato letteralmente travolto da una Volkswagen Station Wagon guidata da G.D. 39enne di Carmiano. Il conducente si è subito fermato, ma per l’extracomunitario non c’è stato più nulla da fare. Troppo violento l’impatto prima contro il parabrezza dell’auto, poi con l’asfalto. All'arrivo dei soccorritori, infatti, il cuore del giovane aveva già smesso di battere.
  
Come da prassi sono ‘scattati’ sia i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto, sia gli approfondimenti di rito sul guidatore della macchina, sottoposto ai test per verificare se si fosse messo alla guida dopo avere assunto alcool o droga. Il sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, infatti, ha aperto un fascicolo di indagine e il 39enne di Carmiano, assistito dall’avvocato Amilcare Tana, è stato indagato per omicidio stradale aggravato dall’uso di sostanze stupefacenti. Il salentino è risultato positivo agli esami tossicologici, effettuati per verificare la presenza di droga nel sangue.
  
Per rendere il quadro più completo e fare chiarezza sui punti rimasti ancora poco chiari nelle prossime ore sarà conferito l'incarico al medico legale Roberto Vaglio che effettuerà l’autopsia sul corpo del cittadino extracomunitario, mentre una ‘consulenza tecnica’ si occuperà di ricostruire il sinistro nei dettagli.
  
Fondamentale sarà anche il racconto di un connazionale della vittima, presente al momento dell'incidente. Stava pedalando su un’altra bici, ma fortunatamente non è stato coinvolto nell’impatto. 

Approfondimenti per
     
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |