‘Alcuni clochard vicino alla stazione hanno bisogno d’aiuto!’, l’appello di una volontaria

La signora Andrea Cristina Aurelio, da sempre impegnata in vere e proprie gare di solidarietà, tramite LecceNews24.it lancia un appello ai cittadini: 'Ci sono alcuni clochard in Stazione che stanno soffrendo il freddo, aiutiamoli!'.


Va bene la magia, va bene il paesaggio e pure i pupazzi di neve. Ma arriva un certo punto in cui il freddo può far male davvero. Specie a chi una casa non ce l’ha e vive alla giornata cercando riparo ove risulti possibile. A Lecce, purtroppo, esistono anche casi del genere. Vi sono clochard che, ad esempio, sopravvivono grazie alla carità delle associazioni, delle istituzioni e delle persone di buon cuore. Tra queste ultime c’è la signora Andrea Cristina Aurelio che per conto suo, da ormai più di qualche anno, cerca di aiutare le persone in difficoltà. Oggi, assieme alla sua amica Emanuela, Andrea sta facendo il possibile per assicurare un pasto caldo e quanta più assistenza possibile ad alcuni senzatetto all’agghiaccio nei pressi della stazione ferroviaria leccese.
 
La redazione di LecceNews24.it è riuscita a contattarla telefonicamente nel pomeriggio: “A occhio e croce sono 7-8 i signori che hanno bisogno di qualcosa di caldo per coprirsi. Alcuni risultano ricoverati in ospedale. Addirittura a qualcuno è salita la febbre a quaranta”. Il senso civico di Andrea Cristina, però, non si ferma e tramite le nostre colonne lancia un appello: “Per favore, c’è bisogno di umanità! Non è possibile lasciare infreddolite queste persone! Proprio in questo istante mi sto recando a prendere delle coperte, del tè caldo e un po’ di pasta. Bisogna, per quel che è possibile, aiutarli”.
 
Al telefono il tono risulta piuttosto allarmato. C’è sicuramente preoccupazione e lo testimonia anche un video postato sui social network. Qui, la volontaria Andrea chiede ad un signore avvinghiato tra le coperte di cosa possa avere bisogno. E, dunque, la rassicurazione che a breve avrebbe avuto qualche bene di prima necessità. Un gesto normale per lei, da sempre impegnata nelle battaglie di solidarietà. Ricordate il camper donato al signor Menunni? Ebbene, Andrea Cristina Aurelio fu una dei principali protagonisti che scesero in campo, sposando a pieno la causa di Ugo.
 
La Prefettura di Lecce, c’è da specificarlo, nel comitato di stamattina ha avviato delle procedure atte proprio a contrastare questa situazione con specifiche misure ‘ad hoc’.

Ultima modifica: 1 agosto 2017 17:51

In questo articolo