Furti di auto e moto nelle province di Lecce, Brindisi e Taranto, scattano dieci arresti

L’esecuzione del provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi ed emesso dal Gip del Tribunale locale. I furti commessi fra il febbraio 2017 e il marzo 2018.

Dalle prime luci dell’alba di oggi, a Oria, i Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi stanno dando esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, rispettivamente in carcere e ai domiciliari, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brindisi su richiesta della Procura della Repubblica locale, che ha concordato con le risultanze investigative prodotte dai militari dell’Arma della Stazione di Oria, nei confronti di 10 persone (7 ristrette in carcere, due agli arresti domiciliari e una all’obbligo di dimora), di cui quattro recidive perché già condannate nel giugno 2017 complessivamente a oltre 25 anni di reclusione per gli stessi reati.

i destinatari del provvedimento sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di svariati furti in abitazione e numerosi furti di auto e motoveicoli, oltre che ricettazione dei relativi pezzi di ricambio ed estorsioni, soprattutto compiute con il metodo del cosiddetto “cavallo di ritorno”, commessi fra il febbraio 2017 e il marzo 2018 a cavallo delle province di Brindisi, Lecce e Taranto.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo oggi, martedì 19 giugno 2018, alle ore 10.30, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi, sito in via Bastioni San Giorgio.

Ultima modifica: 19 giugno 2018 17:18

In questo articolo

Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione