Controlli nella pineta di Torre dell’Orso, arrestati 2 stranieri sorpresi con la droga. Espulsi altri 3 extracomunitari

Due stranieri arrestati e 3 extracomunitari, irregolari, "invitati" a lasciare l'Italia entro sette giorni: è il bilancio dei controlli degli uomini delle forze dell'ordine nella pineta di Torre dell'Orso.

È una lotta senza quartiere quella degli uomini delle forze dell’ordine contro il degrado, lo spaccio di sostanze stupefacenti, l’immigrazione clandestina e l’abusivismo commerciale. Uomini in divisa che, alle prime luci del mattino, si sono presentati all’interno della pineta di Torre dell’Orso, finita spesso sulle prime pagine dei giornali. C’erano i militari della Stazione di Meledugno che – con l’aiuto dei colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Lecce, della Stazione di Lecce Principale e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno (BA) – hanno setacciato la zona. Insieme a loro anche la Polizia Locale del Comune di Melendugno. E i risultati non sono mancati.

Ad essere arrestati, in flagranza di reato, sono due cittadini stranieri. Si tratta di Njie Alhagie, 31enne del del Gambia sorpreso con 3 involucri contenenti quasi 60 grammi di marijuana, 59 per la precisione. La droga era nascosta all’interno di una tenda. Stessa sorte è toccata a Aliou Job, 21enne anche lui originario del Gambia, ma proveniente dal napoletano pizzicato con tre dosi di marijuana del peso di circa 10 grammi. Rivenuti anche 245 euro in contanti, ritenuto il provento dell’attività di spaccio. Una curiosità quasi “strana”: tra il denaro vi era anche una banconota verosimilmente falsa, sulla quale saranno disposti accertamenti tecnici.

La sostanza stupefacente ed il denaro sono stati sottoposti a sequestro mentre i due arrestati, una volta concluse formalità rito, sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Lecce, dove si trovano ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’accusa è di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

3 extracomunitari dovranno lasciare l’Italia entro 7 giorni

Nel contesto del medesimo servizio sono stati sottoposti a controllo altri nove giovanissimi extracomunitari, tre dei quali, sono stati deferiti in stato di libertà poiché risultati irregolari sul territorio nazionale. Nei loro confronti il Questore di Lecce ha emesso un ordine di esecuzione dell’espulsione mediante intimazione a lasciare territorio nazionale entro 7 giorni.

Ultima modifica: 23 agosto 2018 12:31

In questo articolo

Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione