Vendono due auto on-line, ma una volta intascato il denaro non le inviano. Denunciati due catanesi

I due avevano inserito un annuncio su un noto sito di acquisti su internet, ma dopo aver ricevuto il bonifico di pagamento si sono resi irreperibili. Dopo le indagini li hanno rintracciati i Carabinieri di Corsano.



Ancora una truffa on-line di cui è stato vittima un cittadino salentino si è registrata nei giorni scorsi.

Nella giornata dell’11 febbraio, i militari della Stazione dei Carabinieri di Corsano, a seguito di un’attenta attività di indagine, hanno deferito in stato di libertà, per il reato di truffa in concorso: G.R.. Nato a Taormina, ma residente a Piedi Monte Etneo in provincia di Catania, ma di fatto domiciliato presso i Giardini Naxos, 37enne e B.S.A.J. nato a  Giarre, sempre in provincia di Catania e residente a Mascali nella provincia etnea, 29enne.

I due, dopo aver inserito un annuncio su un sito di compravendita on-line molto conosciuto, riguardante due auto incidentate, una Lancia Y e una Fiat 500, ed essere stati contattati da una persona di Tiggiano, hanno ricevuto da quest’ultimo, tramite bonifico bancario, la somma di 3.000 euro a titolo di corrispettivo per l’acquisto delle due autovetture, senza poi provvedere a inviare i mezzi al destinatario e rendendosi poi irreperibili.

I Carabinieri di Corsano hanno informato dell’accaduto l’Autorità Giudiziaria.

Ultima modifica: 13 febbraio 2018 17:32

In questo articolo