Disoccupato minaccia di lanciarsi nel vuoto: la tragedia sfiorata la vigilia di Natale

Tragedia sfiorata nel pomeriggio di ieri, vigilia di Natale, a Nardò: un 33enne disoccupato ha minacciato di suicidarsi per l'assenza di lavoro.


ecomostro-nardò

La disperazione spesso gioca brutti scherzi. Per fortuna questa volta tutto è andato per il meglio, ma il Natale salentino ha rischiato di assumere i colori della tragedia. Alla base di tutto, ancora una volta, lo sconforto per l’assenza di lavoro.

Nella giornata di ieri vigilia di Natale, infatti, un uomo di 33 anni è salito in cima all’ecomostro di via Incoronata di Nardò – in queste settimane in fase di abbattimento – e da lì ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. Un gesto disperato, estremo, spiegato per la totale assenza di lavoro e di sostentamento.

L’SOS lanciato da un passante

È accaduto tutto poco dopo le ore 17, momento in cui un residente della zona ha notato quanto stava per accadere e ha lanciato l’allarme agli agenti della Polizia del locale commissariato. Giunti prontamente sul posto, i poliziotti hanno trovato il 33enne seduto sul ciglio del punto più alto nella struttura.

A quel punto sono iniziate le delicate “trattative” che hanno portato l’uomo, padre di famiglia, a tornare sui suoi passi e a scendere aiutato dai soccorritori.

Ultima modifica: 26 dicembre 2017 22:04

In this article