L’ex Dispensario Antitubercolare sarà “Percorso Rosa”, un piccolo pezzo di storia restituito a Lecce e alle sue donne

L’ex Dispensario Antitubercolare di via Miglietta è quasi pronto per tornare a nuova vita, tutta dedicata alle donne di ogni età. Un piccolo pezzo di storia che sarà al servizio delle donne.



L’ex Dispensario Antitubercolare è quasi pronto per tornare a nuova vita, tutta dedicata alle donne di ogni età. L’immobile, che un tempo era un luogo di cura, è stato abbandonato per anni e sembrava che non avesse più un “destino” fino a quando non ha trovato la sua strada e un nuovo nome: si chiamerà «Percorso Rosa».

La struttura, completamente ristrutturata, sarà il fiore all’occhiello del più articolato Progetto Donna, inserito dalla Regione Puglia tra gli interventi prioritari della programmazione PO FESR 2014/2020 e finanziato con un totale di 12,6 milioni.

Una parte dei fondi sono stati utilizzati per rinforzare il sistema territoriale di prevenzione e cura delle patologie tumorali della sfera femminile, grazie all’ammodernamento e al potenziamento della dotazione strumentale e tecnologica (con l’acquisto di 9 Mammografi e 2 Mammotome in fase di consegna e installazione nelle diverse strutture territoriali). L’altra parte sono stati impiegati per recuperare l’ex Dispensario Antitubercolare di via Miglietta, rimasto per lungo tempo in disuso.

Il lavoro di riqualificazione non è stato privo di insidie e di rallentamenti (l’avvio del recupero data 2012) ma, dopo l’accelerazione impressa nell’ultimo anno dalla Direzione Strategica, è riuscito a togliere le “rughe” da questa pregevole struttura storica, la cui bellezza è stata scrostata dagli insulti del tempo e dell’incuria e restituita ad una funzione sociale e sanitaria di rilievo.

Il Percorso Rosa sarà un vero e proprio Polo che ospiterà ambulatori, servizi e nuove tecnologie: sala mammografo e sala ecografo, studi per medici e psicologo, due postazioni screening, call center Senologia, assistente sociale, sala attesa e sala per i corsi pre-parto, ambulatorio di ginecologia e ostetricia.

È previsto anche uno Spazio Giovani e/o Consultorio degli adolescenti, che troverà appieno il suo sviluppo nel momento in cui verrà messo a disposizione anche il primo piano e, quindi, si potrà dire che questa struttura rappresenterà un punto di riferimento per la realizzazione di tutte le finalità del Progetto Obiettivo Materno-Infantile (POMI), adottato a livello nazionale nell’aprile 2000.

A breve, inoltre, nel Percorso Rosa arriveranno arredi, suppellettili e tutto quanto sarà utile per il suo corretto funzionamento.  A stretto giro saranno allacciate anche le utenze (telefoni, acqua ecc.): il tanto atteso tocco finale prima di poter restituire a Lecce e alle sue donne un piccolo pezzo di storia cittadina.

Ultima modifica: 19 gennaio 2018 15:19