Muore nel cantiere di una sala ricevimenti, c’è un indagato per omicidio colposo

Stefano Vetrugno, operaio 32enne di Carmiano, ha perso la vita il 18 giugno scorso. Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 7.30, quando si è consumata la tragedia.


morte-lavoro

Un indagato, per la morte del giovane operaio precipitato al suolo da più di cinque metri, mentre puliva la facciata di una sala ricevimenti.

Il pubblico ministero Paola Guglelmi ha iscritto nel registro degli indagati, il legale rappresentante della società che gestisce “Villa Marchesi”. M.P., 44enne di Carmiano. Risponde dell’ipotesi di reato di omicidio colposo. Naturalmente, solo a seguito di tutti gli accertamenti investigativi condotti dallo Spesal, per verificare il rispetto delle normedi sicurezza sul lavoro, sarà possibile stabilire eventuali responsabilità da parte dell’indagato.

La dinamica dell’incidente

Stefano Vetrugno, 32enne di Carmiano, ha perso la vita il 18 giugno scorso. Le lancette dell’orologio avevano da poco segnato le 7.30, quando si è consumata la tragedia. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, l’operaio stava eseguendo dei lavori di manutenzione, quando alcune colonne del balcone in pietra leccese hanno ceduto. Probabilmente, si era poggiato sulla balaustra e ha perso l’equilibrio, cadendo da un’altezza di cinque metri circa e urtando sul pavimento con la testa. L’impatto con il suolo è stato fatale e sembrerebbe che il giovane non indossasse il casco protettivo. Richiesta da un operaio che ha assistito alla scena, sul posto si è precipitata un’ambulanza del 118, ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Il luogo della tragedia

La salma è stata accompagnata nella camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove il medico legale Alberto Tortorella ha poi eseguito una prima ispezione esterna del corpo.

La struttura situata sulla provinciale Carmiano-Salice Salentino, che ha fatto da teatro alla tragedia, è stata posta sotto sequestro e affidata in custodia giudiziale al proprietario.

Ultima modifica: 23 giugno 2018 13:35

In questo articolo


Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione