Ladre gentildonne, salutano con un bacio e scappano a mani vuote

Tentano il furto in un'abitazione, ma si ritrovano i proprietari in salotto. Li salutano con un bacio e fuggono a mani vuote. Arrestate tre nomadi romane insieme al conducente-complice.



Erano entrate in un’abitazione di Leverano per tentare il furto, ma in salotto hanno ricevuto la sorpresa: davanti ai loro occhi c’erano i proprietari. Così, per spiazzare i due coniugi, li hanno baciati sulle guance e salutati, per poi andar via. Nonostante l’improvvisato, quanto improbabile incontro, il proprietario dell’abitazione ha deciso bene di mettersi sulle tracce delle donne che, inizialmente, sembravano essere sparite.

Poco dopo, però, sono sbucate da un’abitazione vicina e sono entrate in una Fiat Panda. Coraggiosamente, l’uomo si è messo alla guida della sua macchina per continuare a seguirle, avvisando nel contempo la centrale operativa dei Carabinieri della locale stazione che ha disposto la pattuglia in paese. I malviventi però – tutti e quattro nomadi residenti in un campo romano – capendo di essere seguiti, hanno accelerato, facendo perdere le proprie tracce.

A questo punto, i militari, hanno ipotizzato tre vie di fuga principali: Copertino, Arnesano-Monteroni e Nardò. La pattuglia di Leverano ha deciso di provare a cercare verso Copertino, mentre la Centrale Operativa di Lecce si è preoccupata di interdire le altre possibili vie di fuga. La pattuglia di Leverano ha intuito bene: la Fiat Panda segnalata è stata intercettata nel centro di Copertino, forse pronta a colpire nuovamente.

Portati in caserma i quattro nomadi sono stati fotosegnalati e le fotografie hanno corredato un fascicolo sottoposto in seguito al cittadino-investigatore e alla moglie. Anche dalla seconda casa non avevano prelevato nulla, sebbene, oltre a forzare la porta, avessero messo tutto a soqquadro. La Fiat Panda, sequestrata, è risultata noleggiata a Roma. I quattro sono stati associati presso il carcere di Lecce, su disposizione della dott.ssa Licci, Pubblico Ministero di turno.

Ultima modifica: 24 agosto 2017 12:53

In questo articolo