I barattoli di vetro riposti in cucina contenevano 33 grammi di marijuana, nei guai 31enne

Aveva riposto in cucina due barattoli di vetro contenenti circa 33 grammi di marijuana: per questo una 31enne è finita nei guai con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


carabinieri

«Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente»: è questa l’accusa contestata a P.V. [queste le sue iniziali] 31enne domiciliata a Matino. E di “droga” ne è stata trovata in quantità in casa della donna che, al termine dell’attività info-investigativa, è stata deferita in stato di libertà dai carabinieri del Nor – Aliquota radiomobile della compagnia di Casarano.

Lo stupefacente

Che cosa abbia spinto i militari a bussare alla porta dell’abitazione della 31enne non è dato saperlo. Fatto è che la perquisizione personale e domiciliare a suo carico ha permesso agli uomini in divisa di ritrovare due barattoli di vetro contenenti, complessivamente, più di trentatré grammi di marijuana, 33,15 per l’esattezza.

La sostanza, nascosta all’interno della cucina, è stata sottoposta a sequestro mentre la donna, come detto, è stata deferita in stato di libertà con l’accusa di «detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti».

L’Autorità giudiziaria è stata informata dell’accaduto.

Ultima modifica: 28 dicembre 2017 14:34

In questo articolo