Obike danneggiate dai vandali, recuperate in una vasca nel parco Melissa Bassi

Sono state recuperate le due oBike abbandonate all'interno di una vasca del parco Melissa Bassi di Lecce, segnalate da una cittadina sui social network.



La denuncia era partita sui social quando una cittadina ha postato sul profilo facebook dell’associazione Vivere Lecce una foto impietosa che mostrava le due ruote messe a disposizione dal Comune per il nuovo servizio di bike sharing, gettate in una vasca.

Le biciclette erano state abbandonate in un parco della zona 167/B di Lecce, nel parco Melissa Bassi. Un atto vandalico impietoso e che certamente non rende onore.

Le oBike sono state recuperate stamattina dagli operatori della “Ciclofficina Popolare Knos”, addetti alla manutenzione delle biciclette pubbliche. L’atto vandalico è stato doppio: i veicoli sono stati danneggiati e il decoro del parco comunale compromesso.

Dall’inizio della graduale entrata in vigore del servizio di bike sharing free floating sono state circa 50 le biciclette che hanno subito gravi danni a causa di atti vandalici su un totale di 700 biciclette per ora disponibili nel perimetro cittadino.

Secondo gli ultimi dati resi noti dal Comune di Lecce, alla metà di agosto il servizio aveva coinvolto a Lecce circa 2431 utenti, con 16.113 “viaggi” e una media di 322 corse giornaliere.

Dati aggiornati sono stati richiesti da palazzo Carafa e presto saranno disponibili.

Certo, non è facile la gestione di un simile servizio, visto che di atti vandalici ne sono stati registrati tanti, non soltanto a Lecce. Basti pensare al bike sharing che la precedente Amministrazione comunale aveva allestito. Il risultato? Colonnine vuote ad attendere turisti e utenti.

Ultima modifica: 11 settembre 2018 17:40



Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione