Processo Ultras Lecce: La Procura invoca 17 condanne e 16 assoluzioni

Il processo è stato aggiornato al 12 e 28 marzo, quando si terranno le arringhe difensive. I fatti si sarebbero verificati a partire dal 2008. Tra gli episodi contestati, la presunta aggressione al calciatore Soulemaine Diamoutene


Tribunale

Nel pomeriggio odierno, è iniziata la discussione in aula del processo che vede imputati 33 ultras del Lecce. L’Avvocato Generale Ennio Cillo ha invocato quasi settant’anni di carcere. Nello specifico: 7 anni per Salvatore De Matteis, 38enne; 6 anni e 6 mesi per Andrea De Mitri, 41 anni; 5 anni e 6 mesi per Marcello Impellizzeri, 28enne; 5 anni per Juri Zecca, 24 anni ; 4 e 8 per Marco Falbo, 26enne; 4 e 6 per Antonio Peciccia, 31enne e Alberto Pino, 62 anni; 4 anni per Leo De Matteis, 36enne; 3 anni e 8 mesi nei confronti di Alessandro Bosco 33 anni ( tutti di Lecce); Simone De Mitri, 37enne di Surbo ; Giuseppe Feudo, 46enne di Lecce, Vito Cristian Baglivo, 42enne di Lecce ; 3 anni e 6 mesi per Marcello Santopietro, 41enne di Lecce e Stefano Chironi, 36enne di Lecce
E poi, 3 anni e 4 mesi per Cristian Grieco, 42enne di Lecce; 1 anno e 6 mesi per Andrea Capasa, 32enne di Lecce e 1 anno e 2 mesi nei confronti di Salvatore Andrea Polimeno, 27enne di Lecce.

Il pm ha invece invocato l’assoluzione nel merito e l’estinzione del reato per “intervenuta prescrizione” nei confronti di:Gaetano De Pascali, 26enne di Muro Leccese; Giampiero Greco, 33enne di Merine, Gianluca Greco, 43 anni di di San Cesario, Marco Malinconico, 31enne di Lecce, Stefano Melli, 42enne di Lecce, Marco Pennetta, 42enne di Lecce, Claretta Pindinello, 30 anni di Racale, Carmine Quarta, 32 anni di Surbo, Antonio Paolo Rolli, 36enne di Leverano, Andrea Sammati, 43enne di Castromediano di Cavallino e Pier Vincenzo Spagnolo, 39enne di Campi Salentina. E ancora Riccardo Signore, 24enne di Lecce; Gianluca Leone, 44enne di Squinzano Giancarlo e Massimiliano Vincenti, 32enni di Muro Leccese; Luca Campilungo, 35 anni di Carmiano.

Il processo è stato aggiornato al 12 e 28 marzo, quando si terranno le arringhe difensive, dinanzi al collegio della seconda sezione collegiale (Presidente Roberto Tanisi )
Durante il processo sono stati ascoltati, in qualità di testimoni della difesa, celebri calciatori, allenatori e giornalisti.

I fatti si sarebbero verificati a partire dal 2008. Tra gli episodi contestati, la presunta aggressione al calciatore Soulemaine Diamoutene per i suoi trascorsi calcistici con la maglia del Bari; i presunti scontri con forze dell’ordine e altre tifoserie; disordini nel corso della festa del centenario; lanci di fumogeni.
Gli imputati rispondono a vario titolo ed in diversa misura, di associazione a delinquere altri reati.

Sono assistiti tra gli altri, dagli avvocati Giuseppe Milli, Francesco Calabro, Carlo Sariconi, Viola Messa, Stefano Pati, Giancarlo Dei Lazzaretti, Mario Ciardo, Silvia Mauro, Anna Grazia Maraschio, Luigi e Roberto Rella, Renata Minafra, Nicola Caroli, Paolo Cantelmo, Carlo Reho,Stefano Prontera, Francesco De Giorgi, Cosimo Castrignanò.

Ultima modifica: 13 febbraio 2018 16:45

In questo articolo