Straniero sale sull'autobus con la bici, ma il controllore lo invita a scendere. 'Sei un razzista' e scatta la lite

Sei in » »

Uno straniero salito sull'autobus con la bicicletta viene invitato a scendere col suo mezzo a due ruote. L'uomo reagisce male e inveisce contro autista e controllore. Interviene la polizia e scatta la denuncia.


La lite ad una fermata della STP
La lite ad una fermata della STP

Lecce. Per chi avesse notato il ritardo di un autobus di linea della Stp nel pomeriggio di ieri, il motivo è presto detto. Alla fermata di via Carluccio a Lecce, è scoppiata una lite tra un controllore e un passeggero, tanto da rendere necessario l’intervento della Polizia.
La volante è stata chiamata proprio da un dipendente della S.T.P. di Terra D’Otranto SPA, con mansioni di verificatore di Titoli di Viaggio, il quale agli agenti ha indicato uno straniero, a suo dire autore poco prima di ingiurie e minacce nei suoi confronti e del conducente dell’autobus.
 
Lo straniero, un cittadino egiziano di 30 anni, accusava il controllore e l’autista di aver fatto scendere dal mezzo pubblico un’altra persona di origini straniere con una bicicletta al seguito. Da qui sono partite dal frasi offensive all’indirizzo dei suoi interlocutori, definiti tra le altre cose “razzisti”.
Il 30enne egiziano, col suo comportamento, ha impedito che l’autobus ripartisse ed effettuasse il percorso di linea stabilito nei tempi prescritti. Inevitabile che il controllore, in qualità oltretutto di incaricato di Pubblico servizio, sporgesse denuncia-querela.
 
Al termine degli accertamenti di rito, lo straniero è finito sotto indagine per interruzione di pubblico servizio, minacce ed ingiurie.
 
Non è la prima volta che le pagine di cronaca raccontano di alterchi che vedono protagonisti dipendenti delle aziende di trasporto. Non molto tempo fa, ad esempio, un conducente dei mezzi di trasporto cittadino, venne aggredito nei pressi della stazione, proprio da cittadini extracomunitari che erano stati invitati ad astenersi da atti contrari al decoro pubblico nei pressi proprio della fermata. Come tutta risposta l’autista venne aggredito con tanto di bottiglia di vetro.

Approfondimenti per
  
Autore:
0 commenti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |