​Per il dopo Zacheo Castrignano de’ Greci si affida a Roberto Casaluci: vince con il 43,12%

Sarà Roberto Casaluci a guidare Castrignano de' Greci per i prossimi cinque anni. Pochi voti hanno decretato l'assessore uscente ai Lavori Pubblici come primo cittadino. Pierluigi Meleleo lo ha rincorso, ma si è fermato al 42,21%



La certezza era solo una, quella cioè che il nuovo sindaco di Castrignano de’ Greci sarebbe stato diverso da quello uscente. Antonio Zacheo dopo un solo mandato lascia la fascia tricolore a Roberto Casaluci che con 1133 voti e una percentuale del 43,12% batte i competitor, Pierluigi Meleleo che si ferma a 1109 e il pentastellato Sergio Zaminga che colleziona 385 voti.
 
È questo l’esito delle elezioni tenutesi anche nel piccolo centro cittadino (poco più di 4mila abitanti) sito nel cuore del Salento. Il nuovo Primo Cittadino è stato eletto per una manciata di voti, ma il 43,12% delle preferenze dei cittadini, sono bastate a fargli conquistare la poltrona più alta del palazzo di Città.
 
Roberto Casaluci, avvocato, 40 anni, assessore uscente ai Lavori Pubblici, era a capo della lista di centrosinistra ‘Progetto Democratico’, la quale contava sul sostegno dell’Amministrazione uscente e dell’ex sindaco Donato Amato.
Pierluigi Meleleo, invece, contava sul sostegno del centrodestra locale, graduato dell’Aeronautica Militare, a capo della lista ‘Ora si Cambia’.
 
Sergio Zaminga, infine, era l’espressione del meetup di Castrignano del Movimento Cinque Stelle.

Ultima modifica: 2 agosto 2017 12:26

In questo articolo