Un altro successo per la Volley Magik Copertino che travolge la Tennent’s Grill Lecce 

Con la nona vittoria in campionato la squadra di mister Quarta raggiunge il secondo posto in classifica scavalcando Castellaneta.


volley-magik-copertino

Si chiude in bellezza il 2017 della Volley Magik Copertino. Tra le mura amiche del Comprensivo “Falcone”, la squadra gialloblu conquista la nona vittoria su dieci partite e scavalca in classifica Castellaneta portandosi al secondo posto a tre punti di distanza dalla capolista Noci.

Nel derby con la Tennent’s Grill Lecce, le copertinesi confermano i progressi evidenziati nelle ultime gare sul piano del gioco e con una partita pressoché perfetta incassano altri tre punti che consolidano la consapevolezza nei propri mezzi.

Lo schieramento iniziale

A inizio gara il tecnico Enrico Quarta schiera la diagonale composta da Cavarra e Greco, Fanelli e Grassi Pirrone al centro, Scupola e Romano in banda, Camposeo libero. Come di consueto, a partita in corso, Quarta ha dato spazio anche ad alcune atlete del settore giovanile copertinese che hanno dato il loro contributo.

La gara

Nel primo set, sfruttando qualche disattenzione difensiva delle avversarie, la Magik va subito in fuga e si assicura un discreto vantaggio che punto dopo punto consente di chiudere agevolmente 25-14. Più equilibrata la seconda frazione dove le leccesi riescono a contenere gli attacchi delle padroni di casa e in un’occasione riescono addirittura a stare davanti. La reazione d’orgoglio delle copertinesi, sfoggiata con una micidiale serie di attacchi, favorisce un progressivo allungo fino al 25-20. Il terzo set, con un predominio in ogni fondamentale, la squadra di Quarta mantiene il controllo della gara grazie ad un buon gioco e un’attenzione particolare in difesa fino all’accelerata finale che chiude la gara sul 25-10.

«Vincere è l’unica cosa che realmente conta – ha dichiarato il coach Quarta – e farlo esprimendo bel gioco, grinta e carattere mi rende fiero del nostro lavoro. Avevamo intenzione di disputare una gara spregiudicata lasciando poco spazio all’avversario e così è stato. Dopo un calo attentivo nel secondo set, in cui potevamo gestire alcune situazioni in attacco con più pazienza, la risposta è stata quella che mi aspettavo. Ritrovare in gara quello che si è provato in settimana è sempre motivo di soddisfazione, l’errore fa parte del gioco e la differenza sta nella tempistica con cui l’atleta lo accetta e lo supera.

Ora dobbiamo alzare l’asticella più in alto – prosegue l’allenatore – pretendere di superare noi stessi, sentire che si può e si deve migliorare sempre di più. Questo è solo l’inizio di un percorso che sta portando i giusti e meritati risultati. Sfrutteremo questa sosta dalle gare ufficiali per allenarci e dunque limare gli aspetti da migliorare e consolidare i nostri punti di forza in maniera tale da farci trovare pronti per la prossima sfida».

Prossimo appuntamento il 7 gennaio al Palasport di Castellaneta nel big match valevole per l’11ª giornata di campionato.

Ultima modifica: 19 dicembre 2017 9:17

In questo articolo