“Alla nostra storia insieme, fatta di sud e tanto amore”. Il regalone dei Negramaro a Emma Marrone

Un pass per il tour "Amore, che torni": è il regalo speciale che la band salentina ha voluto fare all'amica e conterranea Emma Marrone.


emma-marrone-faccebook

Emma Marrone ha trovato sotto l’albero un dono speciale. Un regalo prezioso che arriva dagli amici e conterranei ‘Negramaro’. La band salentina, infatti, ha voluto invitare la cantante di «Adesso» a condividere con loro l’emozione dei live negli stadi, dal prossimo giugno.

emma-marrone-storia-instagram«A Emma, alla nostra storia insieme, fatta di sud e tanto amore. Ti aspettiamo in tour!» si legge sul pass che la bella Emma ha voluto condividere con i suoi milioni di follower. È bastato questo a far fantasticare i fa che ora immaginano un duetto sul palco, magari a Lecce davanti al pubblico tutto salentino che, sicuramente, prenderà d’assalto il via del Mare.

Il «Regalone», come scrive l’artista lanciata dal talent di Amici sulla storia condivisa su Instagram, è solo l’ennesima dimostrazione dell’affetto che la lega alla band capitanata da Giuliano Sangiorgi.

Solo qualche giorno fa, il front-man era stato immortalato dalla Brown ai fornelli, intento a preparare le orecchiette alle cime di rapa.

SI CHEF! @negramaroofficial e le sue orecchiette alle cime di rapa !

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown) in data:

Un feeling talmente forte che, qualcuno, quest’estate aveva alimentato le chiacchiere. I paparazzi avevano pizzicato i due cantanti su una barca a largo di Porto Cesario . È bastato che Giuliano accarezzasse scherzosamente la pancia ‘rotondetta’ della bellissima bionda per parlare di una gravidanza. Un gesto innocente che aveva fatto scatenare la stampa rosa. «I due si conoscono da quando la popolarità non li aveva ancora sfiorati», scriveva il settimanale diretto da Alfonso Signorini. Ad unirli la passione per la musica e per la cucina: «ai fornelli ci sanno davvero fare. Per averne la prova basta guardare la rotondità delle loro pance», replicava lasciando intendere che quell’amicizia, solida e fraterna, si stesse trasformando in qualcosa in più.

Ultima modifica: 23 dicembre 2017 15:00

In this article