Centrodestra, è Fitto la quarta gamba della coalizione. L’eurodeputato salentino presidente di “Noi con l’Italia”

Presentato a Roma il simbolo che comporrà la coalizione del centrodestra insieme a Forza Italia, Noi con Salvini e Fratelli d'Italia. Maurizio Lupi coordinatore nazionale.

Nasce “Noi con l’Italia”. Ecco da dove riparte Raffaele Fitto e lo fa ancora una volta nel centrodestra, quarta costola – anzi quarta gamba come giornalisticamente si va dicendo da tempo – della coalizione azzurra che si presenterà agli elettori il prossimo 4 marzo, quando si voterà per le Politiche per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Da questa mattina, dunque, Fitto si aggiunge alla squadra capeggiata da Silvio Berlusconi (Forza Italia), Matteo Salvini (Lega) e Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia), divenendo così una delle colonne portanti della compagine di centrodestra. L’obiettivo è tornare al governo e, per Fitto e i suoi, tagliare il traguardo del famigerato 3%, soglia limite di sbarramento per poter approdare in Parlamento.

“Noi con l’Italia” chiama i delusi e gli indecisi

fitto-raffaele
Il simbolo di Noi con l’Italia

Dopo tanti tira e molla, voci, suggestioni, ma sempre in direzione contraria al Partito Democratico, l’europarlamentare di Maglie scioglie le riserve e annuncia la nuova formazione politica. Si chiama “Noi con l’Italia” – che sa tanto di risposta al personalistico ‘Noi con Salvini’ – e il simbolo è stato presentato stamane a Roma. Maurizio Lupi Coordinatore nazionale.

“Tenendo la bussola ben orientata sulle nostre scelte di questi anni – annunciano – vogliamo concorrere in modo decisivo a una nuova fase, e a un soggetto politico liberale e popolare. Vogliamo e possiamo rivolgerci agli elettori delusi, astenuti, indecisi, offrendo loro un’opportunità che può risultare determinante per il successo del centrodestra”.

Il centrodestra vuole garanzie di vittoria; da chiarire l’UDC

Aria di grande entusiasmo quella che si respira tra le file di “Direzione Italia”: tutti i quadri del partito accanto al leader per ribadire la necessità di dotare il centrodestra italiano di tutte le energie e risorse disponibili per offrire garanzie di vittoria, così come auspicato dallo stesso Sivlio Berlusconi.

Tutto da capire, invece, ancora il ruolo che giocherà l’Udc, per il quale pesa un evidente, e mai superato, pregiudizio, in chiave antifittiana.

Ultima modifica: 20 dicembre 2017 9:56

In this article