Salvemini sceglie Delli Noci come vice: ‘ti riconosco come interlocutore unico per un accordo politico per la città’

Questa mattina Carlo Salvemini e Alessandro Delli Noci hanno tenuto una conferenza stampa congiunta nella quale hanno manifestato pubblicamente l'intenzione di proseguire uniti, attraverso un accordo politico alla luce del sole, verso le elezioni del 25 giugno.



Accordo doveva essere ed accordo è stato tra Alessandro Delli Noci e Carlo Salvemini che uniscono insieme le forze per ribaltare l’esito del primo turno elettorale e mettere la freccia di sorpasso nei confronti del candidato a sindaco del centrodestra, Mauro Giliberti.

'Io e te, per ciò che rappresentiamo, per l’espressione della volontà popolare. Senza mediatori, senza intermediazioni. Alla luce del sole, pubblicamente. – ha esordito così Salvemini nel suo invito a Delli Noci a camminare insieme -.Avevo preso un impegno e oggi lo mantengo. Qualche giorno fa ho fatto una dichiarazione di apertura nei confronti di Alessandro, del suo movimento e delle liste che lo hanno sostenuto, come doveroso riconoscimento di un risultato importante, come inevitabile conseguenza di una comunanza su molti dei temi che sono emersi nella campagna elettorale. E sulla base della premessa che abbiamo sottolineato entrambi essere necessaria per la città: introdurre il principio dell’alternanza nel governo di Lecce.'
 
Tante le voci sulla sostanza del patto, ma l’ex assessore della Giunta Perrone e il figlio dell’ultimo sindaco di centrosinistra della città di Lecce hanno voluto con chiarezza rimarcare l’unico dato certo del connubio: ‘L’accordo passa attraverso il riconoscimento politico da parte di Salvemini del ruolo di Alessandro Delli Noci ed è stato annunciato ufficialmente che nel caso di elezione a sindaco di Salvemini, Delli Noci sarà il vicesindaco. L’accordo sarà formalizzato attraverso un apparentamento delle liste che hanno composto le rispettive coalizioni nella prima fase della campagna elettorale.’

Dunque sulle schede elettorali sarà ben visibile l’apparentamento tra le forze che hanno sostenuto Delli Noci al primo turno e quelle a sostegno di Carlo Salvemini e in caso di vittoria al giovane ingegnere spetterà il ruolo di vice.
Smentite seccamente dai due le notizie su presunti accordi assessorili, voci che continuano a circolare in città e che leccenews24, facendo affidamento sulle sue fonti, ha raccontato dettagliatamente. Ma al momento si tratta solo di voci, appunto, visto che ufficialmente Salvemini e Delli Noci si sono accordati solo sulla figura del vicesindaco.

Questo e non altro è il contenuto dell’intesa che offriamo alla città – dichiarano Salvemini e Delli Noci – non ci sono altre pretese, altre richieste, altri ultimatum”.

Così Alessandro Delli Noci ha commentato l’accordo: 'Questo è un passaggio storico per la città. Occorre fare una premessa per capire perché siamo qui. Otto mesi fa ho avviato il percorso partecipato delle Primarie delle Idee decidendo di uscire da un’Amministrazione che non mi rappresentava e perché non mi riconoscevo in un sistema clientelare che non mi apparteneva. L’ho fatto perché a trentaquattro anni ho sentito forte la responsabilità di provare a cambiare le cose e di non adeguarmi. Ho scelto la via più impervia non per ambizione ma per senso di responsabilità. Ho creato un movimento libero, indipendente e, insieme, abbiamo messo giù un progetto di città nuova, diversa, una città che mette al centro la legalità, la trasparenza, la partecipazione e l’innovazione'.

Ultima modifica: 2 agosto 2017 12:32

In questo articolo