Acqua, fonte di vita. Tutto quello che c’è da sapere su questa risorsa preziosa per il corpo

L'acqua è una risorsa preziosa: lo dimostra il fatto che una persona non possa stare più di tre giorni senza ingerire liquidi. Mantenere un giusto equilibrio del bilancio idrico è fondamentale per conservare un buono stato di salute.



Il nostro corpo è costituito per la massima parte di acqua, presente nell’organismo in forma di soluzione contenente sali, proteine, amminoacidi, vitamine, zuccheri ed acidi grassi. L’acqua può arrivare a costituire fino il 75% del peso corporeo. È chiaro, quindi, che una persona possa resistere senza mangiare anche più di un mese, ma non possa stare più di due o tre giorni senza ingerire liquidi.
  
La sua presenza, inoltre, è indispensabile per lo svolgimento di tutti i processi fisiologici e le reazioni biochimiche che avvengono nel nostro corpo.
  
L’acqua svolge tantissime funzioni biologiche: permette il trasporto dei nutrienti, regola la temperatura corporea, è il solvente fondamentale che favorisce la digestione e l’assorbimento dei cibi, è essenziale per eliminare dall’organismo le scorie metaboliche.
  
Mantenere un giusto equilibrio del nostro “bilancio idrico” è fondamentale per conservare un buono stato di salute.  Solitamente noi beviamo quando abbiamo sete. Il centro della sete è situato nel cervello; purtroppo, nell’anziano e nel bambino questo meccanismo che raccoglie ed elabora i segnali dei recettori localizzati nelle varie parti del corpo, non funziona molto bene e ciò può comportare disturbi di varia natura. Quindi, occorre prestare molta attenzione in queste due categorie. Uno squilibrio tra acqua perduta e acqua apportata potrebbe essere fatale per la nostra salute.
  
Ma quanta acqua dovremmo ingerire giornalmente? Anche se non se ne sente il bisogno, è molto importante  bere almeno 1,5 – 2 litri di acqua al giorno, necessaria  per equilibrare mediamente il bilancio idrico fisiologico, o assumerla attraverso cibi ricchi di acqua come frutta e verdura fresca. Può essere utile anche consumare brodo, minestre, succhi o spremute di frutta, tisane.
  
Idratare l’organismo comporta benefici immediati, infatti al mattino dovremmo ingerire come prima sostanza acqua a temperatura ambiente, garantendo così un flusso continuo di ossigeno in ogni cellula, regolarità nell’evacuazione e inoltre un senso generale di benessere per il nostro corpo.
  
L’idratazione è vitale: previene molte malattie cardiovascolari, diabete e obesità. L ’acqua, pertanto, è per eccellenza la bevanda più congeniale per l’uomo, un elemento indispensabile per il regolare funzionamento dell’organismo e deve essere costantemente  introdotta attraverso gli alimenti e le bevande, per una corretta idratazione in tutte le fasi di vita.
 
di Luisa Schipa

Ultima modifica: 15 settembre 2017 14:14

In questo articolo