Lecce, festa dello sport nell’amichevole contro il Racale: finisce in goleada con tanti giovani. Cosenza: “il gruppo il nostro valore aggiunto”

Test match tutto salentino per il Lecce che nel pomeriggio è stat ospito del Racale: 5 a 0 il risultato finale con tanti giovani protagonisti.


amichevole-lecce-racale

Una vera e propria festa dello sport. Bella atmosfera in pomeriggio in quel di Racale, dove il Lecce è sceso in campo per la prima amichevole del nuovo anno: una sfida tutta salentina contro il Città di Racale, squadra militante nel campionato di Prima Categoria.

Allo stadio “Generale Basurto” un bel momento di festa per il calcio nostrano, con tante gente sugli spalti, soprattutto con gli Ultras Lecce che non hanno voluto mancare nemmeno al primo test-match del 2018. Per mister Fabio Liverani, che è in attesa dei primi rinforzi dal calciomercato, una discreta occasione per far riprendere ritmo ai suoi uomini dopo la pausa estiva in vista dei prossimi impegni ufficiali.

Molto giovane la squadra giallorossa andata in campo nella prima frazione di gioco: davanti al portiere Chironi, infatti, spazio a Gambardella, Drudi, Marino e Valeri in difesa, al centro Megelaitis con Armellino e Tsonev, mentre sulla trequarti spazio a Felici, giocane ragazzo in prova (romano, classe 2001), in avanti il tandem Persano-Dubickas.

4-0 al termine del primo tempo grazie alle reti di Drudi, Armellino, Persano e Tsonev.

Nella ripresa, poi, spazio a qualche big con Vicino tra i pali e gli innesti Nives, Centonze, Riccardi, Schena, Costa Ferreira, Pacilli (poi sostituito da Castrovilli), Avvantaggiato, Lezzi e Torromino. Prima di uscire dal campo, gol del 5 a 0 da parte di Dubickas.

Il pensiero di Ciccio Cosenza

Prima della gara, ha parlato alla stampa Ciccio Cosenza, baluardo della difesa giallorossa. Il barbuto calabrese ha ripreso le fila dopo la lunga sosta invernale e pensa già ai prossimi avversari: “siamo tutti dei professionisti – dice – e in questo periodo di vacanza siamo rimasti sul pezzo, staccando un po’ mentalmente, ma ci siamo mantenuti in forma.  Ora subito testa al Matera che ci permetterà di riprendere il ritmo partita in vista della ripresa del campionato. Quello di Coppa, sarà un match importante, contro una squadra che sta bene. Poi penseremo alla super sfida contro il Catania”.

Impossibile non fare un accenno al mercato. Nel pieno delle contrattazioni, Cosenza riconosce il valore dei sui compagni, tra possibili arrivi e partenze. “Siamo una squadra importante, ma credo che nessuno di noi venga distratto da questi discorsi. Su chi punterei dei miei compagni per questo rush finale? Io dico il gruppo, il nostro valore aggiunto, anche rispetto agli scorsi campionati, è la conoscenza che c’è tra di noi ed i grandi equilibri che esistono all’interno dello spogliatoio.”

Ultima modifica: 11 gennaio 2018 18:05

In this article