Lecce, bomber Caturano non vuole più fermarsi. Crac per Drudi

Prosegue la preparazione del Lecce in vista del prossimo impegno contro l'Akragas, in programma sabato alle 14.30 al "Via del Mare": capitan Lepore è rientrato ad allenarsi in gruppo, mentre prosegue il differenziato per Costa Ferreira. Per Mirko Drudi guaio muscolare e lungo stop.


allenamento-drudi

I cinque successi messi in fila dal Lecce hanno permesso ai giallorossi di volare in solitaria in vetta alla classifica del girone C del campionato di Serie C. Rende, Catanzaro, Bisceglie, Sicula Leonzio e Juve Stabia hanno segnato un cambio di passo decisamente confortante, con Mister Liverani che dal suo arrivo, non ha sbagliato un colpo, con tanti gol messi a segno, soprattutto dal duo scatenato Caturano e Di Piazza.

Il bomber di Scampia, in particolare, sembra essersi definitivamente sbloccato, con due doppiette siglate nel giro di pochi giorni. L’ultima, quella in terra campana, ha permesso ai salentini di risolvere una partita non proprio bella dal punto di vista tecnico, scorbutica e difficile da sbloccare.

“A prescindere dai gol realizzati – commenta Sasà Caturano – ho sempre pensato a lavorare e dare una mano alla squadra. È normale che sia contento per i cinque gol messi a segno in tre gare, un attaccante ha sempre voglia di segnare, ma quando ti metti a disposizione della squadra le gioie arrivano ugualmente. Mi auguro, da qui a fine stagione, di fare quanti più gol possibile, ma, soprattutto di aiutare la squadra e raggiungere tutti assieme l’obiettivo”.

Un obiettivo che nessuno chiama per nome, ma che mai come quest’anno sembra alla portata della truppa giallorossa, tornata in cima alla classifica dopo mesi e mesi di latitanza. “L’essere in testa alla classifica – chiosa Caturano – è sempre bello, da stimoli. Non soffriamo di vertigini e speriamo di continuare così”, conclude.

Già la prossima gara può segnare un punto importante nel campionato: il Lecce tornerà davanti al pubblico amico del “Via del Mare” affrontando l’Akragas, un avversario sulla carta alla portata. Mai dire mai, però, nel calcio e soprattutto in Serie C, anche perché lo staff tecnico in queste ore deve valutare la condizione di diversi elementi.

Dato per rientrato a pieno regime Simone Ciancio, infatti, l’ultima gara ha lasciato qualche guaio fisico per Lepore e Drudi. Ma se per il capitano l’allarme sembra essere rientrato (ieri si è allenato regolarmente con il gruppo), decisamente più preoccupanti sono le condizioni di Mirko Drudi, uscito anzitempo dal campo sabato scorso.

Per lui gli esami hanno evidenziato lesione al bicipite femorale della coscia sinistra, con un riposo stimato in circa 4 settimane. Un bel grattacapo per la difesa salentina che di certo non pullula di salute. A questa assenza, poi, deve aggiungersi quella di Costa Ferreira, ancora in differenziato, oltre ai due baby lituani Megelaitis e Dubickas impegnati in patria con la loro nazionale.

Per oggi è in programma una doppia seduta di allenamenti allo stadio, al mattino alle 10.30 e nel pomeriggio alle 15.30.

Ultima modifica: 13 ottobre 2017 10:25

In questo articolo