Lecce-Monopoli 2-0, Cosenza e Caturano laureano i giallorossi campioni d’inverno

Con i gol del centrale calabrese e del bomber di Scampia capitan Lepore e compagni vincono il girone di andata del campionato. Salentini lontani parenti di quelli visti a Fondi e Pagani. Si torna in campo all'antivigilia nella sfida con la Virtus Francavilla.


lecce-monopoli

Dopo oltre un mese, dove, i giallorossi, tra gare in trasferta e sosta di campionato, sono stati lontani dalla propria “casa”, questo pomeriggio sono tornati allo stadio “Via del Mare” per la sfida, l’ultima del girone di andata, che li ha visti opposti al Monopoli.

Dopo le ultime apparizioni non priorità mente esaltanti, dove capitan Lepore e compagni hanno racimolati solo due miseri punti con Racing Fondi e Paganese, compagini molto meno attrezzate dal punto di vista tecnico, l’obiettivo, naturalmente, è stato quello di tornare alla vittoria per due motivi: il primo conquistare il titolo di campione d’inverno del girone C e, secondo, sperare in un nuovo passo falso di Catania e Trapani per allungare il distacco in classifica.

In occasione della partita con la compagine barese mister Fabio Liverani compie alcuni cambi rispetto alle gare in Lazio e Campania. Si registrano, infatti, i ritorni dal primo minuto di Riccardi ad affiancare Cosenza al centro della difesa; Costa Ferreira in posizione di trequartista e Caturano a fare coppia in attacco con Di Piazza.

La formazione

I salentini, quindi, si schierano in campo con il consueto 4-3-1-2 con: Perucchini tra i pali; difesa composta da Lepore, Cosenza, Riccardi e Ciancio; Armellino, Arrigoni e Mancosu in mediana; Costa Ferreira a supporto del tandem d’attacco Di Piazza-Caturano.

Il primo tempo

Il Lecce inizia la gara con un buon piglio, facendo la gara e giocando quando sempre nella metà campo bianco verde, ma la prima occasione è per il Monopoli che con un tiro di Genchi, deviato in corner da Perucchini, rischia grosso. Al 14mo il tiro da fuori di Di Piazza termina alto. Al 17mo il colpo di testa a pochi passi dalla porta di Mancosu è alto.
Il gol del Lecce al 24mo il Lecce la sblocca. Calcio d’angolo di Arrigoni e sul cross teso del numero 6 giallorosso, preciso inserimento di testa di Ciccio Cosenza che trafigge Bifulco. Per i due il miglior modo per onorare il rinnovo siglato in settimana.
Al 27mo il tiro dal limite di Genchi termina alle stelle. Al 30mo salentini vicini al raddoppio. Cross di Mancosu per la testa della corrente Armellino che solo davanti al portiere manda alto. Al 33mo rischio per il Lecce con rasoterra dal limite di Zampa di poco a lato. Al 39mo il colpo di testa del solito Genchi termina tra le braccia di Perucchini. Al 45mo Di Piazza si invola solo in direzione dell’area di rigore, ma a pochi passi da Bifulco si allunga troppo la sfera consentendo l’anticipo al portiere avversario.
Un buon Lecce quello visto nella prima frazione, aggressivo, con voglia di fare, meritatamente in vantaggio e con a te bellino un paio di altre occasioni per raddoppiare. Un lontano parente di quello visto nelle ultime due sfide.

La ripresa

La ripresa si apre con gli stessi ventidue della prima frazione. I giallorossi, però, iniziano con minor foga il secondo tempo e il Monopoli si avvicina troppo spesso dalle parti della porta difesa da Perucchini creando non poche apprensioni. Al nono, però, i salentini si rendono pericolosi con la botta di Caturano respinta con i pugni da Bifulco. All’11mo pericolo in casa Lecce. Con il tiro in scivolata di Genchi su cui l’estremo difensore scuola Milan compie un miracolo deviando in corner. Al 13mo doppio cambio per mister Liverani. Fuori contemporaneamente Ciancio e Armellino e dentro rispettivamente Di Matteo e Tsonev. Al 18 secondo cambio in casa Lecce fuori Di piazza e dentro Torromino. Al 20mo giallorossi vicini al raddoppio con il sinistro di Caturano deviato in corner da Bifulco. Al 23mo nuovo rischio per gli uomini di Liverani. Genchi si invola verso la porta difesa da Perucchini e quando si ritrova solo davanti al numero 22 al momento del tiro viene anticipato da Cosenza, migliore in campo, in scivolata. Al 31mo i salentini potrebbero raddoppiare, ma Caturano, forse nella speranza di prendere in contro tempo Bifulco, solo davanti al portiere barese, invece di stoppare la palla decide di calciarla al volo di piatto mandando a lato.

Il raddoppio del Lecce

Al 36mo arriva, finalmente, il secondo gol giallorosso. Torromino ruba palla a centrocampo è giunto sulla linea di fondo crossa con il contagiri per Caturano che di testa e a porta vuota deposita in rete.
Trascorre un minuto ed è il numero sette calabrese a sfiorare il gol con un tiro dal limite che superato Bifulco viene respinto quasi sulla linea da un difensore avversario. Al 40mo, ancora Torromino va vicino al terzo gol con un tiro terminato di pochissimo a lato.
Con questa vittoria capitan Lepore e compagni si laureano campioni d’inverno e distaccano il Trapani sconfitto in casa dal Cosenza. Quella del primo tempo non è stata un’impressione la compagine salentina infatti oggi è stata lontanissima parente di quella vista a Fondi e Pagani, le marcature sono state due, ma se ne sarebbero potute fare almeno altre tre. Note un po’ stonate il fatto di non essere riusciti a chiudere prima la partita e, soprattutto qualche svista in difesa che avrebbero potuto avere conseguenze ben più serie. Si ritorna in campo all’antivigilia di Natale nella sfida della prima giornata di ritorno contro la Virtus Francavilla.

Tabellini

U.S. Lecce: 22 Perucchini, 2 Riccardi, 4 Mancosu, 5 Cosenza, 6 Arrigoni, 8 Costa Ferreira (14 St Megelaitis), 9 Di Piazza (18 St Torromino), 10 Lepore (CAP), 18 Caturano (42 St Marino), 23 Ciancio (13 St Di Matteo), 29 Armellino (13 St Tsonev)
A disp.: 1 Chironi, 3 Di Matteo, 7 Torromino, 11 Pacilli, 13 Valeri, 14 Megelaitis, 15 Marino, 16 Drudi, 17 Lezzi, 21 Tsonev, 25 Gambardella, 30 Persano
All.: Liverani

A.C. Monopoli: 22 Bifulco, 4 Ricci (CAP), 5 Scoppa, 8 Zampa, 9 Genchi (33 St Mavretic), 11 Souare (15 St Sarao), 13 Sounas (421 St Rota), 14 Bei (41 St Paolucci), 17 Donnarumma, 26 Ferrara, 33 Bacchetti (33 St Mercadante)
A disp.: 12 Bardini, 2 Lobosco, 3 Mercadante, 7 Zibert, 10 Paolucci, 15 Mavretic, 18 Sarao, 19 Lanzolla, 20 Rota, 21 Tafa, 24 Russo, 25 Longo
All.: Tangorra

Arbitro: Fiorini di Frosinone
Assistenti: Affatato-Rossi
Marcatori: 24 pt Cosenza (L) 36 St Caturano (L)

Note: ammoniti 27 St Tsonev (L) 32 St Arrigoni (L) spettatori 8.812 incasso 58.547,00 angoli 5-5 recupero 1 pt 5 St.

Ultima modifica: 19 dicembre 2017 11:09

In this article