Serie B, Chiaretti tiene vivo il sogno del Cittadella… sotto gli occhi di Meluso

Mauro Meluso ieri a Cittadella per seguire il match dei playoff di B tra i padroni di casa e il Frosinone: gol veneto a cura di Chiaretti, l'osservato speciale del club giallorosso.



Da mesi è l’oggetto del desideri del Lecce di mister Fabio Liverani: è lui il trequartista da sempre (o meglio, da mesi), in cima alla lista dei desideri del Direttore Sportivo Mauro Meluso. E’ Lucas Chiaretti, brasiliano con passaporto italiano, numero 10 del Cittadella, l’obiettivo di mercato numero uno dei giallorossi, neo promossi in Serie B, e decisi al allestire un organico degno della categoria appena conquistata.

Si spiega così, allora, la presenza di Meluso allo stadio “Tombolato” di Cittadella ieri pomeriggio, durante la gara d’andata dei playoff tra i granata veneti e il Frosinone. Una partita tirata, combattuta, anche perché la posta in palio era veramente alta: aggiudicarsi il primo round dei 180 minuti che portano alla finalissima per la A.

Mauro Meluso era desideroso di vedere all’opera alcune pedine delle due compagini, venete in particolare, Chiaretti su tutti: ciociari in vantaggio grazie a un gol di Paganini, pari allo scadere della prima frazione proprio di lui, dell’osservato speciale, Lucas Chiaretti.

Grazie al suo destro capace di ingannare Vigorito, il Cittadella tiene vivo il sogno-promozione, ma tutto si deciderà domenica, allo stadio “Benito Stirpe”, ritorno della semifinale nella quale al Citta servirà necessariamente vincere a causa del peggior piazzamento in classifica rispetto ai laziali.

Intanto Chiaretti ha lanciato ulteriori segnali importanti, colti dal DS salentino Meluso. Appare chiaro, dunque, che la sua presenza al “Tombolato” sia stata un chiaro campanello al mondo del mercato, ancora ufficialmente fermo per via degli spareggi ancora in corso. I telefoni, però, di procuratori, agenti e Direttori sono già bollenti: Chiaretti si è messo in mostra conducendo un campionato esemplare e su di lui non ci sono soltanto gli occhi del Lecce.

Lecce che però tiene viva anche la pista Falletti: il nome dell’uruguaiano è più che gradito a Liverani che lo ha già allenato lo scorso anno a Terni. In questa stagione, poi, le sue prestazioni in massima serie con la maglia del Bologna sono state notate da tutti, anche da club di A.

I buoni rapporti con il club felsineo fa ben sperare il Lecce, ma il Bologna temporeggia: Falletti è una pedina tanto importante quanto pregiata, e prima di valutare una sua possibile cessione, l’AD Fenucci vorrebbe far “visionare” il sudamericano al prossimo allenatore, Inzaghi, magari nel corso del ritiro estivo.

Insomma, per Falletti i tempi non saranno brevi. Il Presidente Sticchi Damiani ha però parlato dell’arrivo di un trequartista “forte”: il campo si stringe e dopo l’ingaggio di Haye i fari sono accessi su i due fantasisti del Sud America.

Ultima modifica: 7 giugno 2018 19:03

In questo articolo


Partecipa alla conversazione

Partecipa alla conversazione