Occasioni mancate, imprecisione e un rigore negato: il Lecce ora è inseguito dalle due siciliane. Risultati e classifica

Nel Girone C, il Lecce pareggia con il Matera, ma mantiene le distanze inalterate. 0-0 anche per il Catania: ne approfitta il Trapani che aggancia gli etnei al secondo posto. Colpo Casertana a Siracusa.



Sfortuna, imprecisione, probabilmente un rigore netto non concesso, ma è anche vero che il Lecce da qualche settimana non brilla. Così, arriva un solo 0-0 contro il Matera e per i giallorossi si tratta della seconda gara consecutiva in casa senza segnare.

Nel pomeriggio di ieri, dopo un primo tempo combattuto ma privo di vere emozioni, la gara si scalda nella ripresa: l’ingresso in campo di Di Piazza, preferito inizialmente a Dubickas e Saraniti, mette brio nel pacchetto offensivo, ma l’ex Foggia si divora un’occasione solare, a porta vuota, prima di reclamare un penalty che probabilmente la VAR avrebbe concesso.

Centrocampo a tratti in apnea e attacco evanescente: ecco i malanni salentini, con la squadra che però riesce sempre a  muovere la classifica, e soprattutto a mantenere inalterato il vantaggio di 7 punti sui secondi della classe.

Le altre: appaiati al secondo posto

Al secondo posto, adesso è bagarre. Le due siciliane più accreditate sono adesso appaiate a 53 punti. Il Trapani, infatti, conferma di vivere uno stato di forma eccezionale e vince anche in casa del Catanzaro per 2 a 1: il blitz lo firmano Polidori ed Evacuo, inutile il pareggio momentaneo di Infantino che non evita la sconfitta all’esordio sulla panchina giallorossa di Pancaro. Solo 0-0, invece, nel derby tra Sicula Leonzio e Catania, con i lentini che si confermano bestia nera per gli etnei.

Roboante successo della Juve Stabia che fa un sol boccone dell’Akragas, sempre più fanalino di coda: 7-0 il tabellino finale, con le reti di Mastalli, Paponi, Strefezza, Canotto e Simeri, autore di una la tripletta.

Cade malamente, poi, il Rende che si arrende per 3 a 0 in quel di Pagani: gli azzurrostellati vanno in rete con Cuppone e Scarpa (doppietta); così come il Siracusa che si arrende in casa alla Casertana, spinta dalla rete decisiva di Turchetta.

Colpo esterno, poi, del Monopoli: sul campo della Reggina finisce 1-2, apre le danze Bianchimano, pareggia Genchi, e dopo un’espulsione per parte, la contesa la risolve Mangni.

A reti bianche anche la sfida tra Bisceglie e Cosenza, mentre rialza la china, infine il Racing Fondi che con Mastropietro batte la Fidelis Andria in un vero e proprio scontro diretto per la salvezza.

Classifica

Lecce 60, Catania e Trapani 53, Matera 44, Siracusa e Juve Stabia e Rende 42, Monopoli 41, Cosenza 37, Bisceglie 35, V.Francavilla 34, Casertana 33, Sicula Leonzio 32, Catanzaro 31, Reggina 29, Paganese 27, Fondi 26, Andria 24, Akragas 11.

Prossimo turno 30^ giornata (dom 18 marzo)

Akragas-Sicula Leonzio
Andria-Catanzaro
Catania-Reggina
Trapani-Bisceglie
V.Francavilla-Siracusa
Monopoli-Paganese
Rende-Juve Stabia
Cosenza-Lecce (lun. 19 ore 20)
Casertana-Fondi (lun. 19 ore 20.45)
riposa Matera

Ultima modifica: 12 marzo 2018 10:40

In questo articolo