Lecce e Catania vanno di goleada, salto avanti per il Rende: risultati e classifica alla prima di ritorno in Serie C

Risultati, classifica e prossimo turno nel girone C di Serie C: corrono Lecce e Catania, non si ferma più il Cosenza di Braglia, crisi nera per il Monopoli.


lecce-francavilla

Inizia il girone di ritorno e nel girone C del campionato di Serie C due squadre provano a tracciare un solco in classifica. Quella che fin dall’inizio di stagione sembrava una corsa a tre per il titolo e per il salto in cadetteria, rischia di diventare una corsa a due: Lecce e Catania se le mandano a dire a distanza, mentre il Trapani rallenta ancora aumentando così il distacco con le due battistrada.

La capolista Lecce lancia segnali di forza a tutto il campionato rifilando quattro reti alla Virtus Francavilla, capitata come vittima sacrificale in una serata perfetta per i giallorossi. Non c’è una sbavatura nella truppa di Liverani (ancora imbattuto) che con due gol per tempo blinda il primato: apre le danze un golazo di Torromino, raddoppia una bordata di Lepore e nel secondo tempo un super Caturano pesca dal cilindro una doppietta da incorniciare. Bella prestazione per i salentini che volano in classifica e si apprestano al prossimo big match contro il Trapani.

Nel pomeriggio aveva messo pressione alla capolista il Catania di Lucarelli: una vera e propria sfilata quella degli etnei sul campo del Fondi, con il punteggio finale che recita 1-3. Gara a senso unico decisa dalle reti di Fornito, Curiale e Ripa. Nel finale il gol della bandiera dei padroni di casa con Galasso.

Non sa più vincere, invece, il Trapani che dopo la sconfitta casalinga di domenica scorsa, strappa solo un punto nel derby sul campo del Siracusa. Per due volte in vantaggio con una doppietta di Murano, i ragazzi di mister Calori si sono fatti rimontare prima da un autogol di Visconti, poi dalla rete di Scardina. I granata, così, nelle ultime tre uscite hanno raccolto solo 2 punti, perdendo distacco dal Lecce primo della classe e prossimo avversario.

Si rifà sotto in zona playoff la Juve Stabia al secondo successo consecutivo contro l’Andria: 3-0 senza appello al “Menti”, deciso da Canotto, Paponi e Simeri. A digiuno da tempo, torna alla vittoria il Rende che sbanca lo stadio di Reggio Calabria con un netto 0-3 con i gol di Franco, Rossini e Laaribi.

Non si ferma più, invece, il Cosenza che contro un Monopoli in caduta libera da intere settimane, centra la terza vittoria consecutiva. In terra calabrese sono decisivi i gol di Tutino e Bruccini. Bene anche il Bisceglie che in casa supera l’esame Paganese: 3 a 1 il risultato finale con le reti baresi di Petta, Delvino e Montinaro. Per i campani rete di Scarpa, tutto nel primo tempo.

Vince in inferiorità numerica la Casertana che in casa batte il Catanzaro per 2-1: apre le danze Turchetta, pareggia Falcone, decide D’Anna. Nell’anticipo del venerdì, unico pareggio di giornata (1-1) tra Matera e Akragas.

La classifica

Lecce 44, Catania 41, Trapani 36, Siracusa 32, Juve Stabia, Rende, Virtus Francavilla e Matera 28, Cosenza e Bisceglie 26, Catanzaro 24, Monopoli 23, Fondi 21, Sicula Leonzio 19, Casertana e Reggina 18, Paganese 16, Andria 15, Akragas 10.

Prossimo turno 21^ giornata (sab 30 dicembre)

Trapani-Lecce (ven 29, ore 18)

Catania-Casertana

Matera-Sicula Leonzio

Monopoli-Fondi

Andria-Siracusa

Catanzaro-Reggina

Paganese-Cosenza

Rende-Akragas

Virtus Fracavilla-Bisceglie

riposa Juve Stabia

Ultima modifica: 24 dicembre 2017 15:44

In questo articolo