Rugby, Gorima Trepuzzi ai play off. Salento Rugby, sconfitta ma anno da incorniciare

La Gorima Trepuzzi vince e va ai play off matematicamente. Sconfitta per Salento Rugby, ma si chiude comunque un anno positivo e soddisfacente.


Salento-rugby-sport

Il Gorima Salento XV Trepuzzi chiude la pratica qualificazione ai play-off vincendo la partita prima della sosta di Natale in trasferta a Rende.

Gorima Trepuzzi, vittoria e play off

Il primo tempo si disputa sotto uno scrosciante acquazzone. La squadra di casa pur non brillando approfitta di nalcuni falli ingenui della difesa del Trepuzzi per piazzare in mezzo ai pali realizzandone due portandosi sul 6-0. Al 23’ la compagine salentina prova a trasformare una punizione, purtroppo sbagliata da Miglietta. Al 30’ da una touche parte un poderoso carrettino avanzante ed è Perrone Gabriele a schiacciare in meta l’ ovale, grazie alla conversione di Miglietta il Gorima ribalta il risultato sul 6-7. Due minuti dopo D’Oria, dopo una lunga sgroppata schiaccia la palla in aria di meta e Miglietta allunga portando il risultato sul 6-14.

Nel secondo tempo finito di piovere il Trepuzzi pronti via e dopo appena 35 secondi Miglietta si rende protagonista di un fantastico up under per se stesso e si invola in meta purtroppo sbaglia la trasformazione. Al 5’ è il solito D’Oria a regalare altri 5 punti al Gorima. Il Trepuzzi continua ad attaccare e segna al 12’ grazie ad un fantastico tuffo di Cecchini; purtroppo la posizione è troppo angolata e Manno non trasforma. Passa una manciata di minuti ed è ancora dominio ospite, che dopo un altro poderoso carrettino da touche porta alla marcatura Di Summa. Portando il risultato sul 6-31. Il Rende non molla e prova una timida reazione, che lo porta a siglare la prima marcatura del match e al risultato finale di 11-31.

A fine partita Miglietta dichiara:

“Siamo partiti con il freno a mano, abbiamo concesso il vantaggio agli avversari. Abbiamo siglato due mete nel primo tempo, ma, avremmo potuto farne molte di più, se non fosse stato per nostri errori. Nel secondo tempo abbiamo concretizzato molto di più. A dieci minuti dalla fine a causa della stanchezza e del fango abbiamo calato la nostra intensità e i nostri ritmi. Ora testa a dopo le feste dove ci attende l’ ultima partita contro la Salento Rugby”.

Il direttore sportivo Fabio Scippa ci tiene a sottolineare che nonostante i numerosi infortunati – e quindi ci si è presentati in Calabria con una squadra rimaneggiata – chi ha giocato non solo si è fatto trovare pronto ma non ha fatto rimpiangere gli assenti.

Salento Rugby, si chiude con una sconfitta un anno da incorniciare

Il Salento Rugby ritorna nella storica Arena della Vittoria di Bari (che il prossimo 17 marzoospiterà il match del Sei Nazioni tra la nazionale italiana U20 e i parietà della Scozia). Le Tigri di Bari, agguantato il secondo posto ai danni del Santeramo, attendono questa partita per riscattare la sconfitta del “Trevisi” subita nell’ultima giornata d’andata.

I tarantati di Coach Follo, ormai matematicamente fuori dalla poule promozione, scendono in campo con una formazione giovane e sperimentale. Il match è combattuto, il Salento è superiore sia in mischia ordinata che in rimessa laterale ma il Bari è più concreto e pericoloso in attacco.

Al quinto minuto del primo tempo va in meta il Bari, pochi minuti più tardi verrà invalidata una meta a Capitan Abbate. Gli atleti baresi si ripetono all’undicesimo e al ventesimo mentre al ventunesimo é costretto ad uscire dal campo Ricciato, schierato a flanker, per un colpo al volto dopo un placcaggio alto non ravvisato dal direttore di gara (e non sarà l’unico). Al trentanovesimo il Bari va ancora in meta ed il passivo, al termine della prima frazione di gara, é di 28 a 0 per la squadra di casa. Il secondo tempo ripete lo stesso canovaccio del primo, un Bari carico va in meta dopo soli sette minuti ma non riesce a trasformare. Nel frattempo Coach Follo dispone le sostituzioni di Francavilla per Lia e, poco dopo, De bello da spazio a Caputo.

La squadra di casa non perde tempo e va in meta per la sesta volta al cinquantottesimo. Il Signor Cuccovillo prende coraggio e sventola il primo cartellino giallo della partita: al sessantreesimo c’è un calcio a liberare barese, presa volo di Florido che viene placcato all’altezza del collo, ammonizione e Tigri in quattordici. Da questo momento la pioggia che ha caratterizzato parte del match aumenta d’intensità e nell’ultimo quarto d’ora in un campo appesantito dall’acqua le due squadre non riescono a finalizzare azioni decisive.

Un amareggiato Coach Follo, al termine della partita, dichiara:

“Difficile parlare con un netto 38-0 per il Bari. Abbiamo avuto grosse difficoltà nell’approccio alla partita per non parlare di quelle regolamentari nella direzione di gara. Voglio fare i complimenti al Bari e gli auguro di centrare la “poule promozione”. Auguro Buone Feste a tutti gli appassionati del Salento Rugby. Arrivederci all’anno nuovo!”.

Si conclude così un 2017 che ha visto i Tarantati trionfare nel Campionato di Serie C2, in Coppa Puglia/Basilicata e nel Magna Grecia Beach Rugby Cup. Il 2018 si aprirà il 7 gennaio con il derby a Trepuzzi e la Femminile impegnata nel secondo raduno di Coppa Italia a Modugno.

Risultati

Rende – Gorima 11- 36 (1-6)
Santeramo – Monopoli 22 – 11 (3-1)
Tigri Bari – Salento Rugby 36 – 0 (6-0)

Classifica:

Gorima 36; Tigri Bari 31; Santeramo 26; Salento 12; Monopoli 11; Rende 4.
Bari, Salento 4 punti di penalizzazione; Monopoli 8.

Ultima modifica: 18 dicembre 2017 9:54

In this article