​Nuova apertura per Castel di Salve. Il buon vino conquista il centro storico di Poggiardo

L'ultimo arrivato in casa Castel di Salve, cantina fondata a Depressa da Antonio Winspeare nel 1885, è il punto vendita nel centro storico di Poggiardo, dove si potranno acquistare vini dalla qualità eccellente.



La qualità come elemento moltiplicatore. Questo è quello che è successo per i punti vendita di Castel di Salve, cantina fondata a Depressa da Antonio Winspeare nel 1885. Oggi è il pronipote Francesco a proseguire con altrettanta passione e attenzione quest’attività.  La selezione di vecchi vigneti che più di altri avevano le potenzialità per produrre vini di qualità eccellenti è stato l’impegno della azienda vitivinicola che ha ampliato la produzione scegliendo anche terreni nuovi che potessero essere vocati alla piantumazione di nuove viti.
 
Poggiardo, dunque, il nuovo punto vendita che si somma a quelli di Depressa, Supersano, Miggiano e Tricase. Un’opportunità unica per acquistare i vini migliori che la nostra terra possa offrire.
 
Del resto, il pensiero principale di questa cantina è, da sempre, quello di creare un ottimo prodotto. Una scelta che ha consentito di ottenere una selezione di vini dalla qualità eccellente, che sono diventati emblematici delle tavole più importanti. Il Santimedici rosso e rosato, Armécolo, Lady Killer, Priante, Cento su Cento sia negramaro che primitivo, il famosissimo Lama del Tenente ottenuto da uve selezionatissime di primitivo, montepulciano e malvasia nera oltre all’Aleatico Passito, un passito rosso Salento Igt. 

Recarsi ad acquistare nei punti vendita Castel di Salve è anche vivere un pezzo della nostra storia più bella. Quella in cui la terra da coltivare, i vigneti da curare, le uve da raccogliere riempivano di racconti le giornate e il profumo del mosto fresco pervadeva i  ricordi. Una passione più che un lavoro. Come lo è ancora oggi per Francesco Winspeare che in ogni bottiglia del suo vino vede anche il lavoro dei suoi tanti collaboratori con i quali condivide scelte e successi.

“Dal trattore al bicchiere” questo è per Francesco la sua attività. Seguire, passo dopo passo, il percorso che fanno le uve di questi importanti vigneti, certo che anche un bel bicchiere di cristallo possa esaltare profumi e sapori della qualità.
 
Come dargli torto? Laddove tutto ormai è affidato alla produzione industriale e al consumo di alimenti di scarsa qualità, recarsi in una piccola bomboniera, com’è il punto vendita di Poggiardo, significa riappropriarsi della vera tradizione che ci appartiene: quella del mangiare e del bere bene.
 
Sono il colori del Salento, i profumi della macchia mediterranea e il sapore del mare quelli che i vini Castel di Salve sanno regalare.

di Tiziana Protopapa

Ultima modifica: 1 agosto 2017 17:22

In questo articolo