Da Santa Caterina a Lecce l’anima del Barrueco non cambia, anzi diventa ‘La Succursale’

A 'La Succursale' la cucina tradizionale si fonde con la bellezza della città barocca. Tavolini riservati, un bancone centrale dove stuzzicare e la regina pizza sono i must del nuovo locale a pochi passi da Porta Napoli.



Il Barrueco è il Barrueco, non c’è ombra di dubbio…e non esiste giovane e meno giovane che nella bellissima marina di Santa Caterina, sulla costa ionica, non abbia trascorso una serata in questa location unica che spesso rimane tra i ricordi più particolari dell’estate. Come tutti i must che si rispettino, non poteva rimanere esclusivo di una fruizione stagionale né restare insensibile al richiamo della città. Una città poi come Lecce che della buona tavola e della buona cucina a due passi dalla movida notturna del centro storico ha fatto i suoi punti di forza e fascino.
 
Sbarca così, nel capoluogo barocco “La Succursale”, bar, pizzeria in via Reale. Passeggiando per le strade vicino a Viale dell’Università non sarà sicuramente passata inosservata l’insegna che ha fatto capolino da qualche settimana. Entrando all’interno del locale si apre tutto un altro mondo: è l’atmosfera che colpisce, prima ancora del servizio. E non solo per i tavolini riservati intorno ai quali è possibile passare una serata divertente e perché no anche romantica, se l’occasione lo consente, ma soprattutto il bancone centrale che si impone per la sua maestosità senza lesinare spazi e luci.
 
Ci si può sedere lì per bere qualcosa e stuzzicare il palato, solleticando l’appetito che non può non arrivare con i profumi che dalla cucina invadono la sala.
 
Regina indiscussa del posto è la pizza, fatta da un maestro pizzaiolo che ha saputo trasferire nel Salento i segreti dell’eccellenza campana e napoletana. Un tripudio di tradizione e innovatività per assecondare l’evoluzione del piatto in tutte le sue tendenze futuristiche e soddisfare così qualsiasi palato, persino il più sofisticato.
 
Pizza, ma non solo pizza dal momento che tante sono le alterative presenti nel menù, tutte strettamente legate alla cultura enogastronomica salentina con punte d’eccellenza che si raggiungono nella degustazione delle famose pignate di legumi.
 
«Se vivessi nel Salento, passerei tutte le mie serate lì dentro». Così scrive in post sulla pagina ufficiale facebook de “La Succursale” una turista  evidentemente rimasta colpita. E forse questa è la pubblicità più bella per chi si è assunto l’onore e l’onere di confermarsi ristoratore d’eccellenza non solo nel periodo estivo, ma per tutto l’anno.
 
La Succursale si trova a due passi da Porta Napoli, di fronte all’Ateneo salentino, nel quartiere universitario per eccellenza a pochi passi dal centro storico, e quindi è impossibile che non sia una tappa obbligata per chiunque dopo aver soddisfatto il palato vuole soddisfare anche gli occhi godendo delle bellezze architettoniche di una città che di sera è altrettanto affascinante.

Ultima modifica: 29 luglio 2017 19:30

In questo articolo