Natale con i tuoi, ma a Capodanno i salentini vanno ai tropici

Tra le mete più richieste i Caraibi, le Maldive o il Kenya. Resiste la Spagna, mentre Londra e Parigi sono in calo. Da noi turisti provenienti dal Nord Italia.



 

La richiesta più diffusa nei giorni di inizio inverno è quella di fare un bel viaggio nei paesi caldi.

Le mete principali scelte dai salentini in occasione dell’ultimo dell’anno vedono in testa alla classifica dei gradimento i Caraibi, le Maldive o il Kenya.

“Si tratta di dati contrastanti”, commenta Giovanni Serafino, tour operator di Lecce. “Le persone – prosegue – decidono di spostarsi, ma preferiscono posti lontani ai luoghi tradizionali della vacanza invernale come la montagna o le capitali europee.

Abbiamo venduto la Spagna, Madrid e Barcellona, mentre Parigi e Londra evidenziano un significativo calo nei programmi dei viaggiatori natalizi, a conferma di un certo timore innescato dall’instabilità della politica internazionale.

Lo svuotamento turistico del Medio Oriente, si veda il caso eclatante di Sharm El Sheikh, ha prodotto un ritorno di fiamma della Thailandia e delle mete tropicali, mentre in sostanza si preferisce spendere di più, ma stare maggiormente tranquilli”.

Ma il Salento è ancora una delle mete più ricercate per quel che riguarda i visitatori provenienti dal Nord Italia. Non è immaginabile, infatti, che un americano scelga in questo periodo la Puglia che raggiungerà nel periodo primaverile ed estivo, tutto il contrario dell’italiano settentrionale che approfitta dei pochi giorni di riposo per visitare le città d’arte e cultura.

“Di certo – conclude Giovanni Serafino – la percezione della vacanza è cambiata, come sono cambiati anche le modalità e i costi; anche se, nonostante tutto, c’è sempre un cospicuo numero di persone pronte a staccare approfittando delle feste”.

Ultima modifica: 27 dicembre 2017 18:32

In this article