​Ritorna anche quest’anno a Calimera la Festa dei Lampioni. Tre giorni dedicati alla creativitÃ

Tre giornate tra sacro e profano rendono unico un momento esperenziale fatto di luci, colori, musica e suoni. Anche quest'anno a Calimera torna la più grande festa dedicata ai lampioni realizzati artigianalmente con materiali poveri.



Si svolge ogni anno a Calimera, piccolo centro della Grecìa Salentina, la Festa dei Lampioni. Le notti del solstizio d’estate in questo delizioso paese che più di ogni altro custodisce la tradizione grecofona, si illuminano di arte e di creatività. Nei vicoli e nelle stradine che abbracciano il centro storico, si lasciano ammirare le istallazioni di grandi “lanterne” dalle forme più varie. Sono giraffe, stelle, navi, sono campanili oppure orologi o pagliacci, che la gente del posto chiama di “lampioni”, e che danno il nome a questa festa diventata in ogni edizione più grande.
  
Un evento che grazie al fascino delle luci e dei colori, mette in moto memoria e folklore, arte e cultura fino a trasformarsi in un formidabile attrattore turistico, in grado di convogliare numerosi visitatori a Calimera.
  
Magia e incanto si rincorrono, guidate da una coreografia di luci che trasforma Calimera in un "paese delle meraviglie", regalando un’atmosfera fiabesca all’estate salentina. I Lampioni, sculture luminose, create da veri e propri artisti che lavorano con materiali poveri, secondo quanto detta la tradizione, vengono appesi per le strade del centro storico che acquistano così un’aria suggestiva.
  
Ad arricchire questi tre giorni, a Calimera, dal 19 al 21, sarà presente l’Accademia dei Volonterosi con “Creatività in mostra” un mercatino del bello, giunto alla sua quarta edizione. In esposizione, nello storico Palazzo Sabella Tommasi, in piazza del Sole, articoli dell’artigianato locale, dall’abbigliamento agli accessori moda – mare, ai bijoux, ai tricot, agli elementi d’arredo.
  
Leccenews24 ha incontrato la Presidente e fondatrice dell’associazione no-profit Accademia dei Volenterosi, Giusi Portaluri prima dell’inizio dell’edizione 2017 della Festa dei Lampioni, per saperne di più di questa associazione.  "L'Accademia dei Volenterosi è presente sul territorio da quattro anni, promuove e organizza in proprio o in collaborazione con Enti Pubblici e Privati, attività culturali, gastronomiche e ricreative, mostre d'artigianato e di beneficienza, allo scopo di promuovere il territorio e suscitare interesse per le diverse realtà salentine. Ulteriore intento è quello di rafforzare sempre maggiori sentimenti di simpatia e stima a favore della nostra comunità, anche in sinergia con apprezzate realtà locali, come ad esmpio MyCoolKitchen di Alessandra Ferramosca che all'interno di Accademia dei Volenterosi, di cui fa parte, cura il settore eno-gastronomico", le parole di Giusi Portaluri.
Sicuramente un entusiasmo dinamico e un ritmo accelerato muovono  #Accademiadeivolenterosi, che ha selezionato alcune produzioni handmade realizzate da artigiani locali, intendendo così offrire uno spunto di riflessione sul valore del manufatto e sull'esigenza di ritornare alle proprie radici e alla propria identità culturale; l'associazione persegue lo scopo di valorizzare il proprio territorio e promuovere la creatività salentina anche attraverso attività di fund-raising a favore di nuovi progetti ed iniziative.
  
Accanto agli artigiani e ai loro lampioni, la Pro Loco di Calimera per la Festa tradizionalmente dedicata a San Luigi e allu Cuturùsciu. A chiudere la Festa dei Lampioni 2017, i ritmi coinvolgenti firmati "Après la Classe" per un evento che darà il via a questa magnifica estate targata Salento.
  
Per tutti gli altri eventi segui la nostra sezione dedicata agli appuntamenti dell’estate salentina.
  
di Tiziana Protopapa

Ultima modifica: 2 agosto 2017 12:34

In questo articolo