Tre giorni di giochi per dare il benvenuto all’estate: ecco le ‘Specchìadi’

A Specchia, nel borgo antico, tre giorni di giochi che danno inizio all'estate grazie alla seconda edizione delle 'Specchìadi', palio dei rioni con giochi della tradizione. Si comincia il giorno 21 Giugno. Festa finale con la caccia al tesoro in Piazza del Popolo.



La porta dell'estate finalmente si spalancano e la cittadina di Specchia dà il bentornato alla bella stagione con la seconda edizione delle Specchìadi, palio dei rioni con giochi della tradizione. La manifestazione parte il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate, salutando e celebrando il rione Caleddu che, nella prima edizione conquistò il trofeo. Si tratta di una lastra di pietra locale incisa da Gigi Marzo che sarà collocata in un'aiuola risistemata in questi giorni dai volontari EcoSpo, nei pressi del Palazzetto dello sport, lungo la provinciale per Alessano. In quella sede verrà stilato il calendario delle partite con la presentazione delle squadre e dell’evento.

Proseguirà nelle serate del 23 e 24 giugno presso la Villa Comunale con la rassegna dei giochi, dalle risce alla corsa coi sacchi, dal fazzoletto al gioco dei proverbi. Il 25 giugno gran finale in Piazza del Popolo da cui avrà inizio la Caccia al tesoro che si snoderà per i rioni. L'evento, quest'anno, si arricchisce di un momento di riflessione sul tema "La nostra lingua, le nostre bandiere" con la presentazione degli "stemmi dei rioni", ideati da Salvatore Pecoraro e la "Raccolta di termini specchiesi" curata da Salvatore De Giorgi, i quali dialogheranno, alle 20:00, con Maria Letizia Pecoraro, Anna Laura Remigi e Raffaele Maisto, insieme al gradito intervento del pubblico.

Le Specchìadi, nate da un'idea di Raffaele Maisto e Maria Letizia Pecoraro, vedono la realizzazione con la collaborazione di Librarti, Fidas, Ecospo, Associazione culturale sportiva Eugenia Ravasco e Forum dei giovani. 

Il tutto nell'ottica di una piattaforma culturale e ricreativa che unisca la popolazione del Borgo e, rafforzandone le radici, dìa linfa vitale per uno sviluppo sempre più dinamico.

Ultima modifica: 2 agosto 2017 12:33

In questo articolo