“Abil Beach”, a Otranto una spiaggia accessibile alle persone con disabilità

Il tratto interessato in Via Lungomare Kennedy, darà la possibilità a persone con disabilità di fruire del mare supportate da personale qualificato

Per la stagione estiva 2021 l’Amministrazione di Otranto non rimane indietro sui temi delle disabilità e dei diritti umani.

Nella giornata di domani, sabato 23 luglio, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione che avvierà per la prima volta il progetto “Abil Beach”, ideato e progettato dalla cooperativa sociale L’Integrazione, specializzata nell’ambito delle disabilità e del tempo libero dal 2009, che si occuperà della gestione gratuita e dell’accessibilità di un tratto della spiaggia dei gradoni di Otranto situata in via Lungomare Kennedy.

La finalità di questo servizio sarà quella di dare la possibilità a circa 5.000 persone (tra persone con disabilità e loro accompagnatori) di fruire del mare idruntino supportati da personale qualificato come operatori socio sanitari ed educatori, in grado di servire assistenza agli ospiti e curare la fase di balneazione.

La spiaggia sarà fornita di postazioni ombrellone, lettini comfort, sedie mare, spogliatoi accessibili e di altre attrezzature all’avanguardia che per la prima volta arrivano in Puglia, come ad esempio le sedie hippocampe: speciali carrozzine che possono essere usate al mare, in campagna o in montagna lasciando piena autonomia di movimento grazie alla loro leggerezza, facilità di trasporto e resistenza. Inoltre, a facilitare la deambulazione degli utenti in carrozzina e non, sarà predisposta una doppia passerella.

Tra le attrezzature accessibili ci sarà anche una canoa trasparente volta a far vivere l’incredibile esperienza del mare aperto, tra sport e relax, ammirando la bellezza del fondale marino. Tra i servizi è presente anche quello di accoglienza da parte di operatori specializzati, come OSS e educatori, a supporto delle persone con disabilità per tutte le fasi di balneazione.



In questo articolo: