Anti-covid, mascherine anche all’aperto e in discoteca: la nuova ordinanza della Regione Puglia

Da oggi in vigore una nuova ordinanza emanata dal Presidente Emiliano: mascherina obbligatoria per strada e in discoteca, anche in pista da ballo.

Nuova misura anti-contagio da coronavirus in Puglia. Dopo aver ordinato la quarantena di 14 giorni a chi rientra dalle vacanze da Spagna, Grecia e Malta, il Presidente della Regione Michele Emiliano interviene nuovamente per tentare di porre un freno all’aumento quotidiano di nuovi casi.

Stavolta, con l’ultima ordinanza (la numero 363) in vigore da oggi, giovedì 13 agosto, si guarda a spazi all’aperto, discoteche, sale da ballo e locali assimilati. Nel dettaglio, con l’ultima misura è fatto obbligo sull’intero territorio regionale di usare le mascherine in tutti i luoghi all’aperto in cui, a causa di particolari situazioni, anche collegate al maggiore afflusso di persone e turisti, non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno un metro.

Una misura certamente non nuova, ma che probabilmente si necessitava ribadire. In pratica in giro per la propria città, nelle discoteche e in tutti i luoghi di divertimento, mascherina obbligatoria. La responsabilità in caso di inosservanza della misura è personale (e quindi non dei gestori dei locali).

Particolare accento l’ordinanza lo pone sulle discoteche. In questi luoghi l’uso della mascherina è obbligatorio sempre, anche in “pista”, laddove non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di 2 metri sulla pista da ballo e di 1 metro nelle altre zone dei locali.

Gli esercenti all’ingresso hanno l’obbligo di rilevare la temperatura corporea impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°, nonché di predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione.

A vegliare sul rispetto delle norme, ancora una vota, le Prefetture competenti per territorio e i Sindaci dei Comuni.



In questo articolo: