Crollano le temperature anche al Sud. L’inverno è alle porte

Le previsioni per le prossime ore non sono rassicuranti. E’ allerta meteo con codice arancione da parte della Protezione civile su tutta la Puglia. Previste piogge e grandinate che aprono inevitabilmente la stagione fredda e fanno dire addio alle temperature miti.

Come dire: c’era da aspettarselo, eccome. Del resto tra pochi giorni si apre il mese di dicembre e il Generale Inverno è pronto a gelare e a dare il meglio di sé sotto le feste natalizie. Vero è che le temperature miti la fanno da padrone fino a novembre e ormai ci siamo abituati. Tant’è.

Già lo scorso fine settimana il maltempo si è abbattuto sulla penisola salentina, dando un assaggio di stagione fredda. Ora una nuova ondata di temporali e venti forti è pronta a sferzare coste e spiagge, proprio quelle spiagge dove tanti leccesi hanno trascorso qualche ora al sole non proprio tanti giorni fa. Del resto, la richiesta di prolungare la stagione balneare da parte degli operatori turistici non arrivava a caso. Gli ombrelloni, però, adesso andranno chiusi davvero.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che prevede nelle prossime ore precipitazioni diffuse e venti di burrasca anche sulla regione Puglia. Grande attenzione per rischio idrogeologico sull’area tarantina e sul Gargano dove l’ultima ondata di maltempo ha portato seri disagi e criticità.   

A fine ottobre come non ricordare quello che si è abbattuto sul Salento dove la Protezione civile fece previsione di codice rosso e così fu: strade allagate, venti di burrasca, scuole chiuse. I danni furono di notevole entità tra alberi abbattuti che hanno travolto auto in sosta, banchine divelte, pensiline crollate. Da Lecce fino a Gallipoli e Otranto, il territorio non fu risparmiato in alcun modo.

Si spera che questa volta il meteo sia più clemente, ma gli esperti non sono fiduciosi. Anche grandinate potrebbero abbattersi sull’estremo tacco d’Italia e il tempo sarà incerto fino a sabato. Poi, si vedrà.



In questo articolo: