40 gradi e sentirne anche di più. Caldo e afa protagonisti del weekend

È attesa una nuova ondata di caldo africano. Secondo gli esperti per colpa di Caronte le temperature supereranno (ancora) i 40 gradi, fino a sfiorare i 45

Se giugno ha ‘sorpreso’ per le temperature sottotono e inferiori alla media del periodo, luglio non è stato da meno, meravigliando per i valori segnati dall’asticella della colonnina di mercurio, vicini (o superiori) ai 40 gradi. Caldo e afa saranno protagonisti anche nei prossimi giorni, grazie all’anticiclone nordafricano che non ha intenzione di mollare la presa, anzi sembra proprio intenzionato a rincarare la dose. Gli esperti non hanno dubbi: Cerbero passerà il testimone a Caronte che, come il personaggio dantesco dell’inferno, ci traghetterà verso il cuore dell’Estate.

Colonnine di mercurio destinate a salire

Il weekend sarà solo l’antipasto di un’escalation termica che potrebbe frantumare molti record su tante città, ha dichiarato il meteorologo Antonio Sanò su ilMeteo.it. Insomma, è attesa una nuova ondata di caldo che promette di essere ‘bollente’. Cosa significa  “l’abbraccio” delle correnti calde provenienti dall’Africa è ormai noto. Ci sarà una nuova impennata delle temperature che segneranno valori sopra la media del periodo anche di 12°C! In Puglia, solo per fare un esempio, il termometro potrà raggiungere nelle ore più calde della giornata anche i 45°C, temperature quasi “insopportabili”. Qualche grado in più in Sicilia o in Sardegna.

A “complicare” la situazione sarà l’ umidità che aumenterà la situazione di afa e il fatto che le temperature faticheranno a scendere a fine giornata, rendendo le notti “tropicali’.

Meglio essere preparati, quindi. I consigli sono quelli di sempre: bere molta acqua, mangiare cibi leggeri tipo frutta e verdura (la linea ringrazierà), evitare di uscire di casa nelle ore clou della giornata, dalle 11:00 alle 18:00, vestirsi con abiti leggeri, comodi e con colori chiari, evitare l’attività fisica e gli sforzi, ripararsi dal sole con cappelli, occhiali da sole e protezioni solari, limitare gli alcolici, le bevande troppo fredde e la caffeina.



In questo articolo: