Pulizia delle spiagge, le marine leccesi pronte ad accogliere i visitatori

Partita da Torre Rinalda la pulizia delle spiagge nelle marine leccesi. Entro il weekend di Pasqua è prevista la rimozione dei rifiuti dal litorale

É partita da Torre Rinaldala la pulizia delle spiagge del litorale leccese. Manca poco al lungo weekend di Pasqua, quando le marine saranno prese d’assalto da cittadini e turisti se il tempo lo permetterà. Così, come tradizione vuole, l’Ufficio Ambiente ha avviato le operazioni di pulizia che termineranno, almeno per la prima fase di rimozione dei rifiuti, entro il weekend di Pasqua.

Torre Rinalda, Spiaggiabella, Torre Chianca, Frigole, San Cataldo. Gli interventi rispetteranno i luoghi e saranno effettuati con le dovute accortezze, facendo una distinzione fra aree tutelate e aree non tutelate per procedere, a seconda delle necessità, manualmente o meccanicamente.

“Marine pronte ad accogliere i visitatori”

«La stagione estiva è ormai alle porte – ha dichiarato l’assessora alle Politiche ambientali Angela Valli – i leccesi cominciano a ritornare sulle spiagge e noi siamo al lavoro perchè possano fruirne in sicurezza. Il litorale sarà completamente libero dai rifiuti entro Pasqua. Contribuiamo tutti a proteggere la nostra risorsa più preziosa e a mantenere pulite le nostre bellissime spiagge».

Le operazioni

Le operazioni – affidate alla ditta Onda Marina di Ugento – saranno effettuate manualmente da Torre Rinalda a Torre Chianca, perchè si tratta di zona parco, quindi area vincolata, poi si procederà meccanicamente fino a Frigole, Acquatina esclusa che, essendo zona Sic, necessita di una pulizia manuale. Si proseguirà ancora con la pulizia con le macchine fino a San Cataldo, fatta eccezione per la zona della Darsena, altra area Sic, dove la pulizia sarà nuovamente manuale.



In questo articolo: