A spasso per Gallipoli con 29 grammi di marijuana addosso, arrestato 18enne gallipolino

La scoperta a opera degli agenti del Commissariato di Polizia di Stato della “Città Bella”. Il giovane è stato condotto ai domiciliari.

Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito dei servizi disposti per la prevenzione e la repressione dei reati, con particolare riferimento a quelli in materia di sostanze stupefacenti, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Stato di Gallipoli, diretto dal Vicequestore Monica Sammati, hanno tratto in arresto A.P.E., 18enne gallipolino, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I fatti

Durante l’attività di controllo, intensificata anche in considerazione del contrasto alla diffusione del Covid-19, i poliziotti, in una zona periferica della “Città Bella”, notoriamente frequentata da persone dedite al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato e controllato un giovane che, alla vista della Volante, ha esitato a continuare la propria passeggiata assumendo un atteggiamento sospetto che ha richiamato la loro attenzione.

Considerata la circostanza, è stata svolta una perquisizione durante la quale gli agenti hanno rinvenuto circa 29 grammi di marijuana, in parte già suddivisa in dosi, un bilancino di precisione e numerose bustine di plastica richiudibili a pressione, utilizzate per il confezionamento e lo spaccio della sostanza stupefacente.

Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro e il giovane, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sottoposto agli arresti domiciliari.



In questo articolo: