Denunciato la mattina e arrestato la sera, evade dai domiciliari. 47enne di Aradeo finisce in carcere

L’uomo è stato denunciato a Galatina il 13 aprile dalla Polizia e arrestato la sera dai carabinieri. Al momento del controllo, il giorno successivo, non è stato trovato in casa.

Denunciato la mattina, arrestato in serata e condotto ai domiciliari, da cui è poi è evaso, finendo la sua “corsa” in carcere.

È stata una giornata movimentata quella di Pasquetta per Z.A. 47enne, originario di Aradeo.

Tutto ha preso il via in mattinata, quando l’uomo è stato denunciato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Galatina, durante i controlli sui divieti imposti per il contenimento della diffusione del covid-19.

Controllato alla guida della propria autovettura all’altezza dell’Ospedale Santa Caterina Novella di Galatina, in giro senza una meta precisa, fuori dalla propria abitazione, non gradendo la verifica da parte della pattuglia ha tentato di colpire con un pugno uno dei poliziotti, senza tuttavia riuscirvi in quanto bloccato dai colleghi dell’agente. Per questo motivo, quindi, è stato deferito per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Nel corso della stessa serata, il 47enne, poi, è stato tratto in arresto in flagranza di reato dai militari dell’Arma dei Carabinieri della Stazione di Neviano poiché responsabile, in concorso con altra persona, sempre dello stesso reato e altro e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.

Nella mattinata di ieri, martedì 14 aprile, i poliziotti del Commissariato. di Galatina, con lo scopo di notificargli la contestazione di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, hanno accertato che non fosse presente presso il suo domicilio e qualche ora dopo è stato rintracciato all’interno del Sert dell’Ospedale di Galatina.

A causa del suo comportamento illecito reiterato, Z.A. è stato tratto in arresto per il reato di evasione e su disposizione del Pubblico Ministero è stato tradotto presso la Casa Circondariale di “Borgo San Nicola” a Lecce.