In casa quasi 300 grammi di cocaina, sotto il parquet una pistola e centinaia di munizioni: arrestato 57enne

Per un 57enne di Lecce si sono aperte le porte del Carcere dopo il blitz dei Carabinieri nella sua abitazione. Nei guai sono finiti anche due clienti, segnalati alla Prefettura.

I 390 grammi di cocaina non sono stati l’unica “sorpresa” che i Carabinieri dell’aliquota radiomobile e operativa del capoluogo salentina hanno trovato in casa di Donato De Vitis, 57enne di Lecce. L’uomo oltre a rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dovrà difendersi dall’accusa di detenzione illegale di arma clandestina e munizioni. Già, perché durante il blitz gli uomini in divisa hanno trovato una pistola calibro 7.65 con un colpo in canna e più di 300 proiettili, nascoste sotto il pavimento in legno del soppalco.

Per l’uomo, una volta concluse le formalità di rito, si sono aperte le porte del Carcere di Lecce.

La perquisizione personale e domiciliare

Probabilmente De Vitis non si aspettava la visita dei militari dell’Arma, tant’è che quando hanno bussato alla porta della sua abitazione, in casa c’erano due clienti, finiti anche loro nei guai come assuntori di sostanze stupefacenti. La prima cosa che gli operanti hanno rinvenuto (e sequestrato) è stata la cocaina, ben 390 grammi insieme alla somma di 270 euro, considerata provento dell’attività di spaccio.

Le vere sorprese sono arrivate continuando l’ispezione. Un controllo più approfondito ha permesso ai Carabinieri di scoprire un ‘nascondiglio’, sotto il pavimento in legno del soppalco. È lì che erano occultate una pistola p38 calibro 7.65 con il colpo in canna e quattro cartucce nel serbatoio. E ancora 50 proiettili calibro 38, 202 proiettili 380 auto, 10 proiettili calibro 7.65, 33 proiettili calibro 7.65 e 4 cartucce calibro 38 con ogiva incamiciata.

Gli acquirenti

Nel corso del blitz, come detto, sono finiti nei guai anche due clienti del 57enne segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti. Si tratta di un 42enne leccese, trovato possesso grammi 0.3 di cocaina e 0,4 di hashish. E di un 34enne, sempre del capoluogo barocco, trovato con 0.3 grammi di cocaina.

Il 57enne è stato arrestato in flagranza di reato e, una volta concluse le formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Lecce.