Voto in cambio dell’assunzione del figlio di un concittadino? Sindaco assolto dall’accusa di corruzione elettorale

Il giudice ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”, Pasquale Bleve, 50 anni, sindaco di Santa Cesarea Terme. 

Si conclude con l’assoluzione il processo per il sindaco di Santa Cesarea Terme, accusato di avere chiesto il voto in occasione della tornata elettorale del 2018, ad un concittadino in cambio dell’assunzione a tempo pieno del figlio di quest’ultimo in un’impresa di smaltimento dei rifiuti.

Il giudice Pietro Baffa ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”, Pasquale Bleve, 50 anni, dall’accusa di corruzione elettorale.

È stata dunque accolta l’istanza dei suoi legali, gli avvocati Luigi Corvaglia e Francesco Galluccio Mezio, che hanno evidenziato, durante la discussione in aula, l’insussistenza del reato contestato a Bleve.

La pubblica accusa aveva chiesto la condanna a 7 mesi di reclusione.

Invece, un 60enne (imputato in concorso), difeso dall’avvocato Veronica Merico, scelse la messa alla prova, già nella prima udienza del processo.

Le accuse facevano riferimento alle elezioni comunali del giugno del 2018, in cui Pasquale Bleve era candidato a un nuovo mandato di sindaco.

Secondo l’ipotesi accusatoria, sulla scorta delle indagini condotte dai carabinieri di Maglie, il sindaco avrebbe chiesto il voto al concittadino e ai suoi familiari. In cambio, avrebbe assicurato l’assunzione a tempo pieno del figlio di quest’ultimo, in un’impresa di raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani. Il ragazzo venne poi assunto presso una ditta nel dicembre del 2018. L’incontro sarebbe avvenuto nella macchina del sindaco che avrebbe affermato: «… poi quando facciamo la gara nuova, ti prometto, ti garantisco che il ragazzo lo inserisco nell’appalto nuovo, lo metto a tempo indeterminato quando facciamo la gara… ma tu devi votare…. vedi che devono uscire, sai, che lì…tre voti tiene e i quattro tuoi sono sette».

L’accusa è caduta al termine del processo, conclusosi con l’assoluzione.



In questo articolo: