Colpi di pistola contro la vetrina di un parrucchiere: misteriosa ‘intimidazione’ a Lizzanello

Cinque colpi di pistola sono stati esplosi, nel cuore della notte, contro la vetrina di un negozio per parrucchieri. Si indaga per fare chiarezza su quello che appare un vero e proprio gesto intimidatorio.

È giallo a Lizzanello, dove nel cuore della notte è stata presa di mira la vetrina di un parrucchiere per donna. Il messaggio ‘recapitato’ da sconosciuti, senza volto né nome, è chiaro visto che sono stati esplosi ben cinque colpi di pistola contro il negozio che si affaccia su una strada principale, a pochi passi dal centro del paese. Sempre che ad agire siano state più persone. L’assenza di telecamere di videosorveglianza rende ancor più difficile ricostruire la dinamica dell’accaduto.

L’amara scoperta è stata fatta questa mattina dal titolare. Quando ha raggiunto la porta, nell’orario di apertuna, ha ‘notato’ i fori sul vetro, visibilmente incrinato dai proiettili. Immediatamente ha chiesto aiuto alle Forze dell’Ordine e nel giro di pochi minuti, sul posto, si sono precipitati i Carabinieri della locale stazione che si stanno occupando delle indagini insieme ai militari della Compagnia di di Lecce, guidati dal capitano Flavio Pieroni.

Resta da capire perché qualcuno abbia voluto ‘intimidire’ il proprietario. E stabilire l’orario esatto in cui è scattato l’attentato. Gli uomini in divisa, come accade spesso in questi casi, cercheranno altre videocamere di sorveglianza installate nella zona nella speranza che sulle immagini sia stato impresso il gesto intimidatorio o la fuga dell’attentatore o degli attentatori.

La vittima, ascoltata dai militari, ha raccontato di non aver mai ricevuto minacce.